samsung galaxy Fonte foto: Mr.Mikla / Shutterstock.com
ANDROID

Smartphone top di gamma 2021: ecco quanto saranno potenti

Gli smartphone top di gamma del 2021 potranno contare su un processore davvero potente: i primi test su Qualcomm Snapdragon 875 sorprendono

A dicembre il nuovo processore Qualcomm Snapdragon 875 arriverà sul mercato ed equipaggerà gli smartphone top di gamma del 2021. I risultati dei primi test svolti da AnTuTu sul nuovo chip sono sorprendenti: sarà molto più veloce di quanto previsto e supererà i livelli raggiunti dallo Snapdragon 865+.

In appena un anno, la Qualcomm sarebbe riuscita ad aumentare del 25% la potenza della sua CPU per smartphone top di gamma. Il chip Snapdragon 875 raggiunge un punteggio di oltre 874.000 su AnTuTu, battendo anche il nuovissimo A14 Bionic di Apple che si ferma a 660.000, l’HiSilicon Kirin 9000 di Huawei e il Samsung Exynos 1080 che si fermano appena sopra i 690.000 punti. I primi ad accaparrarsi il nuovo chip potrebbero essere gli smartphone top di gamma di Xiaomi, per la serie Mi 11 il cui nome è ancora da definire, e la versione per il mercato statunitense della serie Galaxy S21 in arrivo nel prossimo anno.

Snapdragon 875, i risultati del test

Il sito di benchmark AnTuTu ha analizzato i risultati sui primi test della CPU Qualcomm Snapdragon 875, destinata a essere montata sugli smartphone top di gamma del 2021. Il test ha evidenziato una potenza senza precedenti, con un risultato pari a 847.868 punti, molto più elevato dei 663.000 punti registrati dal precedente processore top di gamma Snapdragon 865+.

Secondo recenti rumors, lo Snapdragon 875 segnerà il passaggio dalla tecnologia a 5nm a quella a 7 nm, ma non è ancora chiaro se il modem X60 che supporta lo standard di connettività 5G, sia sub 6 GHz che mmWave, sarà integrato.

L’aumento di potenza in un anno è del 25% rispetto al predecessore della Qualcomm, ma bisognerà attendere e vederlo in opera per determinare se questo aumento si tramuterà in un’esperienza utente senza precedenti. I numeri del test di benchmark, infatti, potrebbero essere superiori ma gli utenti potrebbero non apprezzare le differenze nell’utilizzo quotidiano dei dispositivi equipaggiati con questo chip.

Snapdragon 875, la concorrenza

Il nuovo Qualcomm Snapdragon 875 sarebbe pronto a battere anche la concorrenza. Con i suoi 847.868 punti si impone anche sul tanto atteso processore, appena lanciato sul mercato da Apple, A14 Bionic, che equipaggia iPhone 12 ed è riuscito a totalizzare su AnTuTu solo 660.000 punti.

Il processore HiSilicon Kirin 9000 di Huawei e il nuovo Exynos 1080 di Samsung si fermano invece nei test di benchmark rispettivamente a 696.000 e 693.000 punti.  Se questi punteggi saranno confermati, il nuovo Snapdragon è destinato ad attirare l’attenzione e imporsi nel mercato degli smartphone top di gamma 2021.

Snapdragon 875, quando arriva e per quali smartphone

Solitamente Qualcomm presenta i suoi nuovi SoC top di gamma nel mese di dicembre. Il prossimo 1 e 2 dicembre si terrà il consueto Tech Summit dell’azienda e proprio in quell’occasione il nuovo Snapdragon 875 potrebbe essere presentato. Negli inviti stampa per il Tech Summit, Qualcomm parla di “prestazioni mobile di livello premium”, ma non conferma né smentisce che possa trattarsi proprio della CPU tanto attesa.

Intanto le aziende produttrici di smartphone sono già all’opera per riuscire a ottenere il nuovo chip per i propri dispositivi top di gamma. In prima fila ci sarebbe la cinese Xiaomi, che avrebbe pensato allo Snapdragon 875 per equipaggiare i suoi smartphone successori della serie Mi 10. Anche Samsung punta al chip, ma solo per i Galaxy S21 in uscita sul mercato statunitense. Almeno per la prima metà del 2021, invece, LG non sembra interessata a utilizzare il nuovo chip: l’azienda punterebbe alla fascia media del mercato, investendo maggiori risorse sugli smartphone pieghevoli e da arrotolare.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963