Libero
spotify smartphone Fonte foto: r.classen / Shutterstock.com
APP

Spotify testa un feed video che sembra TikTok

Come trovare nuovi brani da ascoltare su Spotify? Niente playlist o ricerche: la nuova funzionalità è pronta a fornire uno strumento completamente nuovo

Spotify è una fucina di novità: lo sta dimostrando attraverso i test e le integrazioni che giungono ormai a ritmo serrato. L’ultima in ordine di tempo riguarda un aspetto che, in passato, aveva raccolto pareri discordanti ma che, nella nuova forma, potrebbe finalmente trovare la sua giusta dimensione.

A scoprire per primo la funzionalità del feed video dalla struttura molto simile a TikTok è stato Chris Messina, volto noto del settore tech, in seguito a un’analisi della versione beta dell’applicazione ufficiale per dispositivi con sistema operativo iOS. L’app, in tale modalità, è già disponibile su TestFlight, servizio online al quale possono accedere gli sviluppatori iscritti al programma iOS Developer di Apple. Con alcune screenshot, effettuate direttamente all’interfaccia, Messina ha poi diffuso la notizia attraverso il proprio profilo Twitter, fornendo alcune delucidazioni su quale potrebbe essere l’aspetto finale della feature, una volta introdotta in via definitiva all’interno del programma.

Spotify, come funziona il feed video

Con il feed video di Spotify, l’utente ha l’opportunità di effettuare uno swipe (in alto o verso il basso) tra una serie di brevi video musicali. Lo stile, appare evidente, ricorda molto quello del social network cinese, un formato immediato e accattivante che risulta particolarmente apprezzato; infatti, in passato è stato adottato anche da molte altre realtà, tra cui due pezzi forti del web quali YouTube e Reddit.

I video, con orientamento verticale, sono contenuti in un’apposita sezione raggiungibile tramite un pulsante inserito nella barra inferiore, tra "Home" e "Ricerca", portando quindi a quattro le icone disponibili. All’interno di essa, è possibile scorrere i brevi video musicali e mostrare il proprio apprezzamento tramite il tap sul pulsante integrato a forma di cuore, del tutto identico a quello utilizzato per aggiungere i brani ai propri preferiti.

Spotify, dove avevamo già visto i video?

L’introduzione dei video, l’abbiamo già anticipato, non è una completa novità per il servizio di streaming musicale. Nel 2019 l’app ha aggiunto "Canvas", ovvero brevi clip in loop associati ai brani che possono essere visualizzati al posto della copertina del disco in ascolto.

Come alcuni ricorderanno, in prima battuta la feature subì le critiche di una nutrita fetta di utilizzatori dell’applicazione. Molti spesero parole forti contro di essa, a causa della capacità di distrarre dalla musica a differenza dell’immagine statica dell’artwork originale dell’album.

Spotify, quando arrivano i video?

Per il momento, l’azienda ha preferito mantenere l’assoluto riserbo sulla nuova feature dedicata ai video musicali, puntando invece su altre novità come quella suggerita proprio da una delle artiste più apprezzate della piattaforma, ovvero Adele. Come riportato da 9to5mac.com, però, dal quartier generale sarebbe arrivata la conferma della volontà di "esplorare l’idea di un feed video verticale"; quando e se arriverà, però, è ancora tutto da decidere.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963