Libero
Avvistati dei vortici su Giove Fonte foto: NASA
SCIENZA

Questi strani vortici su Giove stanno ossessionando gli scienziati, mai visti prima

La sonda Juno ha catturato degli strani vortici sono presenti su Giove, causati da delle tempeste pontentissime che stanno interessando la zona del Polo Nord del pianeta

Non è insolito individuare dei fenomeni strani sulla superficie degli altri pianeti, ma questa volta gli scienziati sono rimasti sbigottiti di fronte ad un evento molto particolare. Sono stati avvistati dei vortici vicino al Polo Nord di Giove causati da un fenomeno atmosferico che sta interessando il pianeta da qualche tempo.

La missione della sonda Juno

La NASA ha deciso di mandare in esplorazione la sonda Juno, che sta trasmettendo sulla terra delle immagini molto particolari, che hanno destato l’interesse degli esperti. La sonda è stata lanciata nel 2011 e ha raggiunto Giove circa cinque anni dopo. Juno ruota attorno al pianeta in un’orbita ellittica e compie un giro completo in 43 giorni terrestri.

Tornando a questo particolare fenomeno, bisogna dire che non è inusuale individuare dei fenomeni particolari sugli altri pianeti, ma questa volta la situazione è molto più interessante del previsto.
Questi potenti vortici si stanno muovendo attorno al Polo Nord di Giove, creando delle straordinarie immagini catturate dalla sonda in missione. Le tempeste raggiungono una profondità di oltre 50 km e sono larghe centinaia di chilometri. La misura non è stata ancora calcolata con esattezza, ma si tratta di proporzioni mastodontiche. La NASA ha spiegato che gli scienziati sono molto concentrati sullo studio di questo fenomeno e stanno cercando di capire da cosa sono determinate queste tempeste.

Si tratta di un evento mai visto prima e non può essere paragonato alla situazione atmosferica del nostro pianeta, quindi merita la massima attenzione. Studiare questi vortici, significa raccogliere altre informazioni su Giove, che è composto da gas. Proprio come Saturno, Urano e Nettuno, anche questo pianeta è conosciuto come il gigante gassoso.

Come si comportano le tempeste su Giove?

Studiando i report passati su Giove, gli esperti hanno individuato degli eventi peculiari che possono essere collegati a queste tempeste. I colori di questi cicloni variano in base alla direzione in cui ruotano, ma anche in base alla posizione.

È stato riscontrato che le tempeste che ruotano in senso antiorario, nell’emisfero settentrionale di Giove, hanno un colore nettamente diverso rispetto a quelle che ruotano nell’emisfero meridionale in senso orario. Vale lo stesso per le tempeste che si trovano a Nord o a Sud.

La missione della sonda Juno doveva concludersi nel 2021, ma è stata estesa almeno fino al 2025, concentrandosi su Giove e studiandone le lune, ovvero Ganimede, Europa e Io. Si dice che alcune di esse potrebbero ospitare dei microbi, ma attualmente non sono considerate un posto che possa accogliere anche gli umani.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963