Libero
APP

Cosa possono fare i nuovi super bot di Telegram

Con l'ultimo aggiornamento Telegram cambia ancora: ormai la messaggistica è solo una delle tante funzioni di quest'app sulla quale ora inizia la "rivoluzione dei bot"

Nei giorni scorsi Telegram ha rilasciato un grosso aggiornamento della piattaforma e delle app, sia quella per Android che quella per iOS. Come al solito, anche in questo caso le novità introdotte sono davvero tante. Ma ce n’è una particolarmente importante: i nuovi bot.

Telegram, nell’annunciare l’aggiornamento, non usa mezzi termini e parla di "Rivoluzione dei bot", ricorda che i bot esistono su Telegram già dal 2015 e che da tempo sono integrati con le piattaforme di pagamento come Apple Pay e Google Pay. Ma se quello che afferma Telegram è vero e, soprattutto, se gli sviluppatori sfrutteranno l’opportunità messa a disposizione, allora sarà rivoluzione veramente e Telegram diventerà un’app potentissima. Perché, in sostanza, diventerà mille app diverse. Gli sviluppatori, infatti, ora hanno la possibilità di creare bot con JavaScript, il linguaggio di programmazione più diffuso al mondo.

I nuovi super bot di Telegram

I nuovi bot di Telegram saranno diversi perché potranno avere una interfaccia utente molto più complessa, grazie all’uso di JavaScript. Con questo linquaggio, infatti, oggi si sviluppano centinaia di migliaia di app per smartphone in tutto il mondo, quindi averlo a disposizione per i bot di Telegram significa poter creare delle mini app che girano dentro Telegram.

Non è un annuncio di marketing, è tutto vero e lo dimostra l’app di esempio @DurgerKing sviluppata dallo stesso team di Telegram per far capire a tutti di cosa si tratta. Una volta avviato il bot @DurgerKing ci viene chiesto se permettiamo al bot di eseguire la Web App ad esso collegata, noi dovremo accettare.

A questo punto si apre una vera e propria mini app di un finto fast food online, dal quale possiamo ordinare prodotti da un menu e pagare il duvuto. Il tutto senza la necessità di creare un profilo, visto che viene usato quello di Telegram.

Potenzialmente è davvero una rivoluzione, siamo anni luce avanti a ciò che WhatsApp sta ancora provando a fare con WhatsApp Business.

Le altre novità di Telegram

La "rivoluzione dei bot" è solo una delle tante novità annunciate da Telegram, ce ne sono altre minori (che, però, tanto minori non sono). Ad esempio la possibilità di creare notifiche personalizzate partendo dai suoni presenti in galleria, o quella di silenziare le chat per un tempo personalizzato.

Timer personalizzati anche per i messaggi che si autodistruggono, con meno tocchi per ottenere il risultato. Migliora anche la traduzione dei messaggi nell’app per iOS, mentre su Android migliora la funzione Picture-in-Picture (PiP).

Infine, come è ormai usanza in occasione di ogni update dell’app di Telegram, arrivano anche molte nuove animazioni ed emoji animate.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963