Tim Sweeney Fonte foto: Wikimedia
SMART EVOLUTION

Tim Sweeney, l’uomo diventato ricco grazie a Fortnite

I successi di Fortnite hanno fatto schizzare la valutazione di Epic Games, software house che ha ideato il gioco. Con benefici per chi ci ha creduto dall'inizio

Può un solo videogame aiutarti a diventare uno degli uomini più ricchi del mondo? Sì, se si tratta di Fortnite. Il titolo sviluppato da Epic Games è stato in grado di macinare introiti su introiti e, solo nel 2018, generare un profitto di 3 miliardi di dollari. Un risultato di gran lunga migliore, secondo diversi analisti, di quello ottenuto da decine di nazioni in tutto il mondo.

Non c’è da stupirsi, dunque, se qualcuno è stato in grado di diventare multimiliardario grazie a Fortnite e scalare rapidamente le classifiche degli uomini più ricchi al mondo. E non ci riferiamo a Ninja, probabilmente il giocatore più forte a Fortnite. Secondo Bloomberg, tra le più celebri riviste economiche del mondo, Tim Sweeney è diventato recentemente uno dei 200 uomini con il maggior patrimonio personale stimato in 7,2 miliardi di dollari (circa 6,3 miliardi di euro). Chi è Tim Sweeney? Semplicemente, il fondatore di Epic Games e, quindi, il papà di Fortnite, videogame rivelazione del 2018.

Perché Tim Sweeney, fondatore di Epic Games, è tra gli uomini più ricchi al mondo

I risultati più che eccellenti fatti registrare da Fortnite nel corso degli ultimi 12 mesi, dunque, hanno consentito a Sweeney di ritrovarsi tra le mani una vera e propria gallina dalle uova d’oro. La valutazione di Epic Games, complice i sorprendenti risultati economici, ha avuto una vera e propria impennata, arrivando alle soglie dei 15 miliardi di dollari. Essendo Sweeney fondatore e principale azionista dell’azienda, anche il suo patrimonio personale è schizzato, arrivando a superare, per l’appunto, i 7 miliardi di dollari.

Come dicevamo, Bloomberg ha realizzato la sua annuale classifica degli uomini più ricchi al mondo e, spulciandola, ci si accorge come l’hi-tech rivesta ormai un ruolo di primaria importanza nel mondo dell’economia reale. In testa alla graduatoria, infatti, troviamo Jeff Bezos, papà di Amazon con un patrimonio personale di 122 miliardi di dollari, seguito in seconda posizione da Bill Gates, fondatore di Microsoft e “intestatario” di un patrimonio di poco inferiore ai 100 miliardi. Chiude il podio Warren Buffet (70 miliardi il suo patrimonio), che vanta investimenti in società come Microsoft e Apple, tanto per citarne due.