Libero
APPLE

Touch ID addio: iPhone non lo userà mai più

Touch ID potrebbe sparire per sempre dalle tecnologie Apple, superato da Face ID che viene già ritenuto un sistema di riconoscimento molto più veloce e affidabile

iphone 14 pro max Fonte foto: mokjc / Shutterstock

Grandi novità in casa Apple, secondo alcune recenti indiscrezioni condivise su Weibo, i futuri iPhone 16 non avranno Touch ID.

La fonte di questo rumor è un utente che sul social network prende il nome di “Esperto di chip mobile”, un account da più di 400 mila follower che condivide spesso informazioni sui piani futuri di Apple e viene ritenuto una fonte abbastanza attendibile.

Touch ID, i piani futuri di Apple

Per chi non lo sapesse, il Touch ID è il sistema di autenticazione tramite impronta digitale, sviluppato da Apple per i suoi device.

Secondo l’account Esperto di chip mobile, l’azienda di Cupertino avrebbe già dismesso buona parte dei macchinari necessari alla produzione dei chip per utilizzare questo sistema, attualmente disponibile solo sugli iPhone SE di terza generazione.

Stando sempre alle dichiarazioni di questo utente, il colosso della tecnologia non avrebbe nessuna intenzione di utilizzare di nuovo il Touch ID sui futuri iPhone e iPad che, quindi, dovrebbero avere come metodo di autenticazione esclusivamente il Face ID.

Dall’altro lato, alcune indiscrezioni che circolano sempre su Weibo, hanno suggerito che anche negli iPhone SE di quarta generazione l’autenticazione tramite impronte digitali potrebbe essere sostituita da quella tramite riconoscimento del volto, eliminando di fatto anche l’ultimo modello della scuderia Apple a utilizzare il Touch ID.

Inoltre, già da diverse settimane, circola in rete la voce di un nuovo presunto sistema di identificazione delle impronte digitali che Apple dovrebbe installare sotto al display dei suoi futuri device. Si dice che questa nuova tecnologia non arriverà prima del 2026 e per allora, con buone possibilità, anche il sensore per il Face ID dovrebbe essere spostato sotto lo schermo

Perché Apple rinuncia al Touch ID

Il perché Apple abbia deciso (già da qualche anno) di rinunciare al Touch ID non stato specificato dal colosso della tecnologia ma, con buone possibilità si tratta di una questione di praticità e di velocità di utilizzo.

Pur essendo molto sicuro, infatti, il riconoscimento tramite impronte digitali potrebbe incappare in qualche “problema tecnico”, causato ad esempio dalle mani sporche o bagnate.

Questo, dunque, giustificherebbe la scelta di ripiegare esclusivamente su Face ID che, oltre ad essere estremamente sicuro, è stato anche potenziato da sofisticati algoritmi che non possono essere ingannati in alcun modo.

Con gli ultimi aggiornamenti, infatti, per sbloccare un device ci sarà bisogno sia delle fattezze del volto ma anche del movimento delle ciglia o delle micro espressioni facciali (spesso involontarie) che fanno capire al telefono di avere davanti un volto reale e non una maschera o una foto in alta definizione.

Oltretutto con i nuovi chip del colosso di Cupertino, lo sblocco tramite Face ID è diventato velocissimo e in una frazione di secondo riesce a riconoscere l’utente e decidere se lasciarlo accedere o meno al contenuto del device.