Libero
TV PLAY

Tre film su Silvio Berlusconi

La vita e la carriera di Silvio Berlusconi, politico controverso e influente, sono state raccontate anche in questi tre film visibili in streaming

silvio-forever-apple-tv Fonte foto: Apple TV+

Silvio Berlusconi è morto lunedì 12 giugno all’ospedale San Raffaele di Milano, dove era ricoverato da alcuni giorni. Aveva 86 anni ed era da tempo malato di leucemia. È stato un influente e controverso politico, quattro volte presidente del Consiglio tra il 1994 e il 2011, oltre che un noto imprenditore. Del suo impatto sulla politica, sulla società e sul mondo della comunicazione si è detto molto negli ultimi trent’anni, così come nei giorni immediatamente successivi alla sua morte. È un impatto significativo che anche alcuni film hanno provato a raccontare, con sguardo più o meno critico.

Il Caimano

Visibile in streaming su Prime Video, Rai Play e Chili, questo film di Nanni Moretti del 2006 (a metà tra commedia grottesca e critica sociale) vuole essere uno sguardo profondo sulla vita, sulla carriera e sulla politica di Silvio Berlusconi. Il protagonista della trama è un produttore sull’orlo del fallimento, depresso a causa della fine del suo matrimonio, che si interessa alle sorti di una regista esordiente che vorrebbe fare un film sulla vita di Berlusconi. Il progetto non è però di facile realizzazione e la strada si rivela irta di ostacoli e pressioni. Premiato con sei David di Donatello, il film include nel cast Silvio Orlando, Margherita Buy e Jasmine Trinca.

Loro

In questo film del 2018 (visibile su Prime Video e su Chili) Paolo Sorrentino immagina, mischiando storia e fantasia, cosa può essere successo “a telecamere spente” durante uno dei periodi più difficili della carriera di Silvio Berlusconi. Il matrimonio con la seconda moglie Veronica Lario sta per concludersi, Forza Italia è in crisi, le aziende non sono più sotto il suo diretto controllo: per Berlusconi sembra il momento della caduta e l’atmosfera decadente del film lo sottolinea costantemente. Quali personaggi influenti si sono avvicendati dietro le porte chiuse? Chi ha cercato di prendere le distanze dal Cavaliere e chi, invece, di ingraziarselo? Nel cast c’è Toni Servillo nei panni sia di Silvio Berlusconi che di Ennio Doris. Tra gli interpreti figurano inoltre Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Fabrizio Bentivoglio, Giovanni Esposito ed Elena Sofia Ricci.

Silvio Forever

Questo terzo titolo non è in realtà un film, ma un documentario (nella foto). Uscito nel 2011 e disponibile in streaming su Apple TV+, è basato sul famoso libro-inchiesta La Casta di Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo. Diretto da Roberto Faenza e Filippo Macelloni, il documentario è di fatto una sorta di biografia non autorizzata che ricostruisce la carriera imprenditoriale e politica di Berlusconi, ma che punta anche a restituire una sua immagine di uomo al di là dei ruoli (istituzionali e non). Per farlo il docufilm si avvale di vari spezzoni di video, oltre che di aneddoti familiari e di alcuni racconti dell’infanzia e della giovinezza di Berlusconi. La voce narrante è di Neri Marcorè.