virus facebook Fonte foto: The World in HDR / Shutterstock.com
SICUREZZA INFORMATICA

Virus Facebook Messenger: cosa è e come difendersi

Un attacco virus ha preso di mira virus Messenger: se ricevete un messaggio con scritto "Sei tu?" seguito da un video, eliminatelo immediatamente

26 Giugno 2019 - Si chiama “Heres“, in italiano “Sei tu?“, l’ultimo pericoloso virus che sta girando da alcuni giorni anche nel nostro Paese tramite l’app di messaggistica istantanea Facebook Messenger. Il virus si presenta come un normale messaggio privato contenente un video, ma nasconde un rischio molto elevato.

Non si tratta di una minaccia nuova: il virus gira da almeno due anni e viene fatto circolare a ondate successive, l’ultima delle quali è attualmente in corso. Il suo funzionamento è sempre lo stesso, ma gli effetti variano da dispositivo a dispositivo. Agendo tramite Messenger, infatti, questo malware può infettare sia i dispositivi mobili che i PC desktop e laptop. In tutti i casi, poi, all’inizio dell’infezione corrisponde anche l’invio dello stesso messaggio e dello stesso virus a tutti i nostri contatti Messenger, cosa che permette al codice maligno di diffondersi con una velocità preoccupante.

Come funziona il virus Sei tu?

Tutto inizia con la ricezione su Messenger di un messaggio privato contenente il nostro nome, le parole “sei tu?” e un video allegato con anteprima nera. In realtà non è un video, ma lo scopriamo solo se ci facciamo click sopra incuriositi dal messaggio. Il click, infatti, dà il via all’infezione che si manifesta in diversi modi: dall’invio massiccio di messaggi pop up di spam o porno al dirottamento su siti che ci rubano le credenziali, passando per la sottoscrizione di servizi in abbonamento. Il mittente del video è sempre uno dei nostri contatti, perché è così che si diffonde questo virus: prende possesso della nostra rubrica e invia lo stesso messaggio infetto (personalizzato con il nome di ogni nostro singolo contatto) a tutta la lista.

Come difendersi dal virus di Messenger

Conoscere il virus è il primo passo per difendersi: se riceviamo un messaggio identico o anche solo simile a quello descritto non dobbiamo assolutamente fare click sul finto video. Al contrario, è utile segnalare dalla app di Messenger il messaggio come spam ed è opportuno bloccare momentaneamente quel contatto, perché potrebbe inviare più di un messaggio infetto. Alla base di tutto, infine, c’è l’uso di un buon antivirus che, se aggiornato, potrebbe bloccare l’infezione sul nascere e proteggerci dalle conseguenze nefaste che derivano dall’aver fatto click, per curiosità, su quel finto video.