xbox x series Fonte foto: Microsoft
VIDEOGIOCHI

Xbox Series X senza più segreti: le caratteristiche ufficiali

La Xbox Series X svela le sue funzioni innovative: sarà più veloce e performante. Retro compatibilità con tutti i videogame delle generazioni passate

Attesa per la fine dell’anno, quasi sicuramente in concomitanza dell’inizio delle feste natalizie, la Xbox Series X ha già fatto molto discutere, ma ancora molte delle caratteristiche tecniche devono essere svelate, nonostante i numerosi rumor e indiscrezioni apparsi online in questi mesi. A rompere gli indugi svelando alcune delle innovazioni che caratterizzeranno la nuova console di casa Redmond è Phil Spencer, capo del progetto Xbox che, attraverso Xbox Wire, ha svelato una serie di interessanti novità.

La parola d’ordine della Xbox Series X è velocità e potenza. I tecnici di Microsoft hanno investito molto nell’ottimizzazione tra la parte software e quella hardware. Il risultato finale è una console in grado di caricare istantaneamente i videogame e di passare da un titolo all’altro senza nessun tempo di caricamento. Il merito è sicuramente della CPU scelta (basata su architetture Zen 2 e RDNA 2), ma anche della potenza sprigionata dalla console: 12 Teraflops. Bisogna pensare che la Xbox Series X è otto volto più potente rispetto alla Xbox One.

Xbox Series X: le caratteristiche innovative

Phil Spencer ha annunciato l’introduzione di nuove tecnologie e nuove funzionalità: Variable Rate Shading (VRS), Smart Delivery, Dynamic Latency Input (DLI) e, infine, il Quick Resume. Si tratta di tecnologie che permettono di interagire più velocemente con i videogame e allo stesso di migliorare la qualità video dei videogame. Punta di diamante della nuova Xbox Series X è il processore personalizzato basato sulle architetture Zen 2 e RDNA 2.

Spencer si sofferma poi sulla nuova funzionalità Variable Rate Shading, o VRS, capace di offrire la massima potenza possibile agli sviluppatori. In pratica il VRS è in grado di rendere prioritari alcuni specifici elementi rendendo allo stesso tempo il frame rate più stabile con una migliore risoluzione. In più, grazie al DirectX Raytracing dotato di accelerazione hardware, la luce avrà un effetto più realistico migliorando al contempo i riflessi, sempre più accurati e anche l’acustica.

Xbox Series X: più gioco meno attese

Secondo Phil Spencer, la nuova console Microsoft rivoluzionerà la filosofia di gioco eliminando le fastidiose attese dovuto al caricamento dei videogiochi. Come ottenere tutto ciò? Per il capo del progetto Xbox, l’adozione dell’unità di archiviazione SSD renderà i tempi di caricamento più rapidi permettendo allo stesso tempo la creazione di mondi virtuali più grandi e sempre più attivi e dinamici. Una nuova funzione, nota con il nome di Quick Resume, consentirà ai giocatori di mettere in pausa più giochi contemporaneamente e di accedervi di nuovo in maniera istantanea senza dover aspettare i classici tempi di caricamento.

Anche i controlli saranno più precisi e responsivi grazie all’utilizzo di una nuova funzionalità denominata Dynamic Latency Input, DLI, capace di sincronizzare istantaneamente gli input con quanto visualizzato sullo schermo. Una migliore esperienza di gioco sarà raggiunta con l’utilizzo di inedite feature come l’Auto Low Latency Mode, ALLM, e il Variable Refresh Rate, VRR. La prima funzionalità consente a Xbox One e Xbox Series X di impostare lo schermo in maniera automatica sfruttando una modalità con minore latenza, mentre la seconda feature, il VRR, renderà l’esperienza di gioco più fluida sincronizzando lo schermo con il frame rate del gioco. Il tutto supporterà il nuovo standard HDMI 2.1. Infine, Xbox Series X sarà in grado di sfruttare i 120 frame per secondo permettendo così agli sviluppatori di oltrepassare il limite dei 60 FPS.

Xbox: un unico grande ecosistema

Ma le rivelazioni di Phil Spencer vanno oltre spiegando come nelle intenzioni degli sviluppatori della console Microsoft vige la volontà di creare un unico grande ecosistema di gioco. Di fatti Xbox Series X sarà compatibile con tutti i giochi delle quattro generazioni precedenti. In più, grazie alla funzione Smart Delivery, sarà possibile acquistare un gioco una sola volta ebricevere la versione più adatta alla console posseduta. Questa nuova feature sarà poi disponibile con tutte le esclusive di Xbox Game Studios nonché agli sviluppatori. Infine, anche il servizio di Microsoft Xbox Game Pass continuerà ad essere utilizzato sulla nuova Xbox Series X e includerà tutte le esclusive lanciate da Xbox Game Studios.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963