Libero
ricarica wireless smartphone Fonte foto: Shutterstock.com
ANDROID

Xiaomi brevetta la ricarica wireless "doppia"

In futuro sarà più facile integrare la ricarica wireless su tutti i modelli di smartphone: con questo brevetto Xiaomi anche su quelli pieghevoli.

Giuseppe Croce Giornalista

Peppe Croce, giornalista dal 2008, si occupa di device elettronici e nuove tecnologie applicate al mondo automotive. È entrato in Libero Tecnologia nel 2018.

La ricarica wireless degli smartphone è molto comoda ma ha tre problemi importanti: spreca molta energia (primo) che viene trasformato in calore (secondo) e funziona bene solo se le bobine di ricarica di smartphone e caricatore sono ben allineate (terzo). Per risolvere i primi due problemi c’è ancora un bel po’ da lavorare, per risolvere il terzo ci sono già delle soluzioni.

Come i magneti utilizzati da Apple sui suoi caricatori MagSafe e integrati negli iPhone 12, giusto per fare un esempio di soluzione già in commercio. Xiaomi, invece, sta già pensando alla soluzione del futuro e lo sta facendo guardando agli smartphone del futuro: quelli pieghevoli. Il problema degli smartphone pieghevoli è che sono composti da due corpi uniti da una cerniera e l’utente potrebbe appoggiare quello sbagliato al caricatore, non riuscendo quindi a caricare correttamente il dispositivo. La soluzione Xiaomi è semplice ma geniale.

Xiaomi: il brevetto sulla ricarica wireless

La stampa cinese ha scovato un brevetto richiesto da Xiaomi già nel 2020 che dovrebbe risolvere questo problema in modo molto semplice: mettere una bobina di ricarica per ogni parte dello smartphone pieghevole.

Il una volta appoggiato lo smartphone pieghevole al caricatore avviene una procedura di “handshake“: i due dispositivi si riconoscono a vicenda e iniziano a dialogare tra loro. In particolare viene stabilito quale delle due bobine è a contatto con il caricatore e viene attivata solo quella.

L’utente non dovrà quindi far nulla: potrà appoggiare lo smartphone foldable in un verso o nell’altro e ottenere lo stesso risultato: la ricarica wireless sarà attivata dal sistema brevettato.

Lo smartphone pieghevole di Xiaomi

Il produttore cinese ha già presentato il suo primo smartphone pieghevole: è lo Xiaomi Mi Mix Fold, con schermo da 8 pollici (una volta aperto).

Si tratta di un telefono dotato di una grande batteria (divisa in due pezzi, nei due corpi del dispositivo) da 5.000 mAh e con ricarica cablata da ben 67 Watt. La cosa interessante è che Mi Mix Fold non ha la ricarica wireless, ma solo quella cablata. Alla luce di questo brevetto, però, non è da escludere che Xiaomi stia già lavorando ad un foldable con ricarica senza filo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963