38 app pericolose da cancellare dallo smartphone Android Fonte foto: Shutterstock
ANDROID

38 app pericolose da cancellare dallo smartphone Android

Alcuni ricercatori informatici hanno scoperto 38 applicazioni che nascondevano un adware che mostrava annunci pubblicitari: quali sono

Nuovo round di pulizia sul Play Store: Google ha appena rimosso ben 38 app pericolose, come al solito dopo la segnalazione di una azienda di cybersicurezza: White Ops. Ma, in realtà, alcune di queste app erano già state rimosse a gennaio 2019, per poi rispuntare sul Play Store.

Anche in questo caso si trattava di app che bombardavano l’utente di pubblicità molesta in quantità talmente alta da rendere difficile utilizzare lo smartphone Android sul quale erano state installate. Si trattava soprattutto di “beauty-app“, cioè applicazioni per ritoccare i selfie o applicare filtri alle foto. La strategia dello sviluppatore di queste app infette è stata duplice: inizialmente ha caricato le applicazioni, che non si sa come hanno superato i controlli del Play Store e sono andate online. Dopo 17 giorni, quando molte delle app avevano già totalizzato una media di oltre mezzo milione di installazioni, Google si è accorta del problema e le ha rimosse. Ma a settembre 2019 le app sono tornate sul Play Store.

Come hanno fatto le 38 app a passare il controllo

Secondo White Ops la seconda pubblicazione delle app è stata fatta con metodi più raffinati rispetto alla prima e, infatti, le app sono state scoperte e rimosse molto dopo. Uno dei metodi usati è stato quello di inserire caratteri arabi in vari punti del codice sorgente delle app, per impedire agli ingegneri di Google di individuare le funzioni pericolose. In alcuni punti sono stati persino inseriti dei versetti del Corano. Ad un certo punto lo sviluppatore ha iniziato a rimuovere completamente il codice dannoso. Questa è una strategia ben nota: si ripuliscono le app per evitare di essere bannati dal Play Store, per poi reinserire il codice dannoso tramite un aggiornamento. Tuttavia, poiché le app provengono da uno sviluppatore già noto come pericoloso, Google ha rimosso le app.

App Android pericolose: cosa fare

Secondo White Ops, le 38 app dannose sono state scaricate più di 20 milioni di volte da gennaio 2019. Quindi c’è un numero piuttosto elevato di utenti interessati al problema. Poiché lo sviluppatore potrebbe trovare un modo per ripubblicare le app e aggiornarle con versioni nuovamente infette, gli utenti che le hanno scaricate in quest’anno e mezzo dovrebbero disinstallarle prima possibile. White Ops ha pubblicato la lista delle 38 app pericolose in un documento online.

Inoltre, è necessario installare un antivirus Android che garantisce la massima protezione dall’installazione di app dannose: sul Play Store ce ne sono molti gratuiti di buona qualità.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963