Libero
TV PLAY

5 cose da sapere su Good Omens 2

Nuove avventure aspettano l’angelo Aziraphale e il demone Crowley: ecco tutte le cose da sapere sulla seconda stagione di Good Omens

good omens 2 Fonte foto: Prime Video

Nel 2019 le forze del Paradiso e le potenze dell’Inferno decidono che è il momento di scatenare l’Apocalisse. Come? Con la venuta dell’anticristo, naturalmente. Il problema è che il demone Crowley e l’angelo Aziraphale vivono ormai da tempo sulla Terra e si sono affezionati alle usanze dei suoi abitanti: per questo decidono di allearsi per fermare la fine del mondo. È questa sostanzialmente la trama della miniserie britannica Good Omens, che sta per tornare su Prime Video con una nuova stagione e una nuova storia. Ecco cinque cose da sapere sulla stagione 2.

Iscriviti a Prime Video per vedere Good Omens

1. È una nuova storia originale

Dopo il successo dalla prima stagione, che è uscita appunto nel 2019, il co-creatore della serie Neil Gaiman riporta Good Omens sul piccolo schermo con una nuova storia originale. La seconda stagione esplorerà infatti nuove trame che ampliano il materiale originale alla base della serie. Si continuerà naturalmente a raccontare la singolare amicizia tra Azraphel e Crowley: una volta sventata l’apocalisse, i due tornano a condurre una vita tranquilla tra i mortali a Londra. Ma un inaspettato messaggero bussa alla loro porta mettendoli di fronte a un incredibile mistero.

2. Ci sono delle new entry nel cast

Il cast di Good Omens 2 include alcuni nuovi volti: Liz Carr nel ruolo dell’Angelo Saraqael, Quelin Sepulveda in quello dell’Angelo Muriel e Shelley Conn in quello del demone Beelzebub. Michael Sheen e David Tennant riprendono invece i ruoli dei protagonisti, rispettivamente l’angelo Azraphel e il demone Crowley.

Tornano nel cast della seconda stagione anche Jon Hamm (che interpreta l’Arcangelo Gabriele), Doon Mackichan (l’Arcangelo Michele), Gloria Obianyo (l’Arcangelo Uriele), Miranda Richardson (nel nuovo ruolo del demone Shax), Maggie Service (Maggie) e Nina Sosanya (Nina).

3. C’è sempre lo zampino di Neil Gaiman

Oltre che co-creatore, anche nella seconda stagione Neil Gaiman prosegue nel suo ruolo di executive producer e co-showrunner. Accanto a lui c’è l’executive producer Douglas Mackinnon, che è anche regista dei sei episodi. Tra gli executive producers ci sono inoltre Rob Wilkins di Narrativia, in rappresentanza del Terry Pratchett’s estate, John Finnemore e Josh Cole, Head of Comedy di BBC Studios Productions. Finnemore è anche co-sceneggiatore al fianco di Gaiman.

4. L’origine è un romanzo del 1990

La prima stagione della serie era basata su Good Omens: The Nice and Accurate Prophecies of Agnes Nutter, Witch, un romanzo fantasy umoristico del 1990 scritto da Terry Pratchett e Neil Gaiman. In Italia è stato pubblicato con il titolo Buona Apocalisse a tutti! nel 2007 per Mondadori e poi riedito in italiano nel 2019 come Good Omens. Proprio la giornata del 33esimo anniversario della pubblicazione del romanzo è stata l’occasione per annunciare l’uscita della seconda stagione della serie.

5. La stagione 2 esce a luglio

Good Omens 2 sarà composta da sei episodi e sarà disponibile in esclusiva su Prime Video dal 28 luglio 2023.

Iscriviti a Prime Video per vedere Good Omens

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.