internet-of-things Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

5 trend che renderanno l'Internet of Things più importante nel 2018

Dall'utilizzo della BlockChain alla crescita delle intelligenza artificiali per le smart home, ecco le 5 tendenze dell'Internet of Things per il 20018

6 Ottobre 2017 - Si fa presto a dire Internet of Things. I nuovi oggetti sempre connessi sono la tendenza del momento, specie a livello imprenditoriale. E nel 2018 questi dispositivi, stando agli esperti di settore, subiranno una crescita su tutti i livelli, dalle PMI alle smart home. Soprattutto grazie ad alcuni nuovi trend.

L’unione tra BlockChain e IoT nel 2018 porterà a una crescita e a un utilizzo esponenziale degli oggetti connessi. La BlockChain sta creando dei sistemi di pagamenti sicuri e affidabili riducendo notevolmente i costi. Le imprese a breve investiranno sempre di più su questo sistema per ottenere dei vantaggi significativi accelerando ogni fase di compravendita, e allo stesso tempo rendendola trasparente e automatizzata. Nel 2018 i dati in arrivo dagli oggetti Internet of Things potrebbero aumentare gli scambi tra aziende effettuati sulle BlockChain. E al tempo stesso le BlockChain permetteranno un maggiore livello di sicurezza per i dispositivi IoT.

Alcuni settori attireranno maggiori capitali

L’utilizzo dei sensori Internet of Things sta modificando il modo di agire di alcuni settori imprenditoriali. Queste novità stanno portando non solo a una crescita delle imprese impegnate su quei particolari campi ma stanno generando un interesse importante da parte di investitori e grandi gruppi internazionali. Questo significa che nel 2018 l’Internet of Things porterà nuovi capitali per determinati settori industriali, tra questi troviamo soprattutto: i trasporti, la vendita al dettaglio e le assicurazioni.

Big Data Analytics

Con l’uso sempre maggiore dell’Internet of Things crescerà anche l’importanza dell’utilizzo di sofisticati programmi di analisi dati. Nel 2018 questi sistemi verranno integrati grazie all’apprendimento automatico e al machine learning e diventeranno sempre più efficienti e precisi. I Big Data diventeranno così degli asset sempre più importanti per qualunque impresa, dalla multinazionale alla PMI. E  l’uso dei sensori IoT non farà che aumentare.

Smart Home

L’intelligenza artificiale, e la loro connessione con i dispositivi IoT, avranno una grande importanza nella raccolta dei dati. Specie quelle dedicate a computer, smartphone e smart home. Grazie ad assistenti personali come Siri o Alexa le aziende avranno numerose informazioni sulle abitudini e sulle ricerche dei propri clienti. Tutti dati che creeranno dei servizi fortemente personalizzati in base alle singole esigenze.

La diffusione degli oggetti IoT

Al momento il mercato dell’IoT è in fortissima crescita. Nel 2015 c’erano 4,9 miliardi di dispositivi connessi in tutto il mondo e sono diventati 6,1 nel 2016. Nel 2018 supereremo i 12 miliardi e nel 2021 secondo le stime degli esperti avremo 46 miliardi di oggetti Internet of Things sparsi per il Mondo.

Contenuti sponsorizzati