google messaggi Fonte foto: Vladimka production / Shutterstock.com
APP

Google, l'app Messaggi si aggiorna e sfida WhatsApp: cosa cambia

Google rilascia un nuovo aggiornamento per l'app Messaggi e aggiunge la crittografia end-to-end per aumentare la privacy delle chat

Da oramai qualche settimana anche in Italia è disponibile il nuovo protocollo comunicativo RCS (Rich Communication Services) di Google che trasforma i vecchi SMS facendoli diventare dei messaggi al passo con i tempi, con la possibilità di inviare contenuti multimediali e di avere funzionalità molto interessanti.  Grazie al nuovo standard comunicativo voluto fortemente dall’azienda di Mountain View, anche l’app Messaggi di Google si trasforma. Non più semplicemente un’applicazione per ricevere SMS dai propri amici, ma una piattaforma per la messaggistica a trecento sessanta gradi che può sfidare ad armi pari sia WhatsApp sia iMessage di Apple.

Come abbiamo raccontato in queste settimane, Google sta investendo molto sul settore della messaggistica, puntando soprattutto su due app: Messaggi e Chat. Quest’ultima diventerà a breve disponibile per tutti e non solo a coloro che sono abbonati a GSuite, la piattaforma di Google per il mondo del lavoro. Su l’app Messaggi l’investimento fatto da Google è molto grande: non solo supporto al protocollo RCS che permette di inviare messaggi ai propri amici utilizzando la connessione a internet (come succede con WhatsApp), ma da qualche giorno è arrivata anche la crittografia end-to-end per proteggere le conversazioni da occhi indiscreti.

App Messaggi, arriva la crittografia end-to-end

Quando si vociferava dell’arrivo del protocollo RCS sull’app Messaggi (ultimi mesi del 2019), in molti criticarono la scelta di Google di non implementare la crittografia end-to-end per proteggere la privacy dei messaggi. La risposta di Big G non si è fatta attendere: con la versione 6.2.031 di Google Messaggi arriva la crittografia end-to-end, sia per i messaggi inviati tramite Internet sia per SMS e MMS. Si tratta di un grosso passo in avanti per l’applicazione, che in questo modo può diventare a tutti gli effetti una valida concorrente di WhatsApp.

Non è certo un segreto che Google da oramai diversi anni sta cercando di mettere i bastoni tra le ruote all’app di messaggistica più utilizzata al mondo, ma finora i risultati sono stati piuttosto deludenti. L’evoluzione fatta dall’app Messaggi grazie al protocollo RCS, però, è un segnale importante: vedremo nei prossimi mesi se gli utenti abbandoneranno WhatsApp per l’app di Google.

Come attivare il protocollo RCS sull’app Messaggi

Il rilascio dello standard RCS è durato alcune settimane, in base agli accordi tra Google e i vari operatori telefonici. Ora, però, dovrebbe essere disponibile per tutti. Per controllare se è attivo sul proprio smartphone Android, bisogna lanciare l’app Messaggi, premere sull’icona con tre puntini in alto a destra e poi su Impostazioni. Premete su “Funzionalità di chat” e se nella nuova pagina che si aprirà di fianco alla voce Stato ci sarà scritto “Connesso” allora, vuol dire che il protocollo RCS è attivo. Inoltre, spuntate anche il toggle presente di fianco a “Attiva le funzionalità di chat”.

Come scaricare l’aggiornamento

Per il momento la nuova versione di Google Messaggi è disponibile solo sotto forma di APK, il formato con cui vengono rilasciate le app di Android, mentre sui canali ufficiali (Google Play Store) bisognerà ancora aspettare un po’.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963