android 11 Fonte foto: prima91 - stock.adobe.com
ANDROID

Android 11 arriva sui primi Xiaomi e Redmi: i modelli interessati

A due mesi e mezzo dal lancio del nuovo OS mobile di Google, Android 11 finalmente è disponibile per i primi smartphone di Xiaomi e Redmi: ecco quali sono e come installare il nuovo sistema operativo

Per Xiaomi e Redmi è il momento di aggiornamenti, anche di un certo peso: i tempi sarebbero maturi per l’update relativa alla versione stabile di Android 11, dedicato ai device di fascia più alta, ovvero Xiaomi Mi 10 e Redmi K30 5G. La nuova versione del sistema operativo continuerà a supportare l’interfaccia della casa cinese, ovvero MIUI 12, rilasciata lo scorso aprile.

Android 11 non è una completa novità per Xiaomi, visto che già dallo scorso settembre la casa di produzione cinese aveva avviato un programma pilota per l’aggiornamento dei suoi device, dandone così un assaggio in anticipo. Infatti, proprio durante quel periodo, alcuni dispositivi hanno avuto l’opportunità di toccare con mano una versione limitata della MIUI 12, basata proprio sull’ultima release del sistema operativo del robottino verde. Gli smartphone Mi e Redmi inclusi nel programma sono andati in questo modo ad affiancarsi ai modelli della serie Google Pixel, unica ad aver completamente beneficiato in toto dell’update, e ad alcuni esemplari di OnePlus e OPPO.

Android 11 su Xiaomi Mi 10

L’aggiornamento, per quanto riguarda Xiaomi Mi 10, è di particolare importanza solamente per le versioni dedicate per i mercati al di fuori dell’area cinese. Infatti, se per la Cina l’update era già stato rilasciato, per tutti gli altri i tempi si sono dilatati notevolmente, ad esclusione di un gruppo di early adopter che ha ricevuto una versione Global stabile già lo scorso settembre.

La build V12.1.2.0.RJBMIXM, invece, è la prima dedicata a tutti gli utilizzatori di questo modello di smartphone. La release, resa disponibile solo nelle ultime ore e già pronta per l’installazione per i primi utenti, è una beta stable caratterizzata da una dimensione di ben 2.8 GB, comprende anche le patch di sicurezza rilasciati durante lo scorso mese di ottobre ha come nome in codice "umi".

Android 11 su Redmi K30 5G

Dedicato esclusivamente al mercato cinese, a differenza del suo gemello europeo con connettività 4G/LTE denominato POCO X2 che risulta ancora in attesa di una versione dedicata del sistema operativo, lo smartphone Redmi K30 5G è l’altro modello per il quale è stato previsto un aggiornamento stabile alla versione 11 di Android.

Per il K30 5G, la versione del software appena rilasciata è la V12.1.1.0.RGICNXM, nome in codice "picasso". Anche in questo caso si tratta di una beta stable, di conseguenza potrebbe richiedere ulteriori autorizzazioni per l’installazione.

Android 11 e MIUI 12, cosa significa beta stable

Come già anticipato, entrambe le release sono state contrassegnate come beta stable. Cosa significa? Secondo la policy di aggiornamento di Xiaomi, per poter installare queste versioni del sistema operativo sui relativi smartphone potrebbe essere richiesta un’autorizzazione, da avanzare attraverso il proprio account personale Mi.

Una volta riconosciuta come stabile in via definitiva, Xiaomi può scegliere di rimuovere tale procedimento, o continuare a rilasciare beta stable con nuovi fix relativi ai bug riscontrati durante l’utilizzo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963