smartphone spiato Fonte foto: Shutterstock
APP

Android, l'app che ti avverte se qualcuno ti spia

Per scoprire se qualche app ci sta spiando è possibile utilizzare un'applicazione ad hoc. Ecco come funziona Access Dot

Da diversi anni gli smartphone Android sono presi di mira da malware di vario tipo che usano l’hardware del telefono, in particolare fotocamera e microfono, per spiare l’utente. Si installano in background e, senza che noi ce ne accorgiamo, registrano audio e video o scattano foto.

Google ha tentato di limitare queste pratiche e di tutelare gli utenti Android introducendo nel suo sistema operativo, versione dopo versione, una politica relativa alle autorizzazioni concesse alle app sempre più stringente. Su Android 10, ad esempio, è ora possibile concedere l’accesso a fotocamera e microfono solo quando l’app è in esecuzione. Ed è possibile scegliere una politica diversa per ogni app. Apple sta facendo anche di più: con il prossimo iOS 14 debutterà un indicatore che mostrerà all’utente se qualche app sta accedendo a microfono e videocamera. Se l’indicatore si accende, ma non si capisce per quale motivo, allora c’è qualche app che sta accedendo in background alla foto/videocamera. Forse per spiarci. Quando arriverà un indicatore del genere anche su Android? C’è già, ma bisogna scaricare l’app Access Dots.

Access Dots: come funziona

Dopo aver installato Access Dots è necessario entrare in Impostazioni > Accessibilità e fare tap sull’icona dell’app, per poi attivare “Utilizza il servizio“. A questo punto Access Dots può iniziare a fare il suo lavoro: mostrare un piccolo puntino verde quando rileva un accesso alla videocamera e un piccolo puntino arancione quando rileva l’accesso al microfono. E’ possibile scegliere il colore degli indicatori e dove posizionarli (ma solo agli angoli dello schermo). L’app, sviluppata in India, non fa altro che questo. Ma lo fa benissimo.

Cosa fare se si accende l’indicatore

Cosa succede se Access Dots ci indica che un’app sta usando microfono o videocamera, ma non capiamo di quale app si tratta? Dobbiamo indagare, perché purtroppo Access Dots non ci dice anche di quale applicazione si tratta. È quindi necessario controllare quali app sono aperte in background e, subito dopo, verificare le autorizzazioni concesse a queste app. Se una o più di queste app hanno accesso garantito (sempre) a microfono o videocamera allora è molto probabile che siano proprio loro a far accendere l’indicatore. Altrimenti è possibile che ci sia qualcos’altro che gira in background e accede all’hardware dello smartphone. E questo qualcos’altro potrebbe essere un virus.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963