Android Auto wireless per tutti: ecco come fare Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com
ANDROID

Android Auto wireless per tutti: ecco come fare

Preparatevi a dire addio al cavetto USB: usare Android Auto in modalità wireless sarà presto possibile con milioni di smartphone, di tutti i produttori

Buone notizie per chi usa la piattaforma Android Auto per tenere collegato il proprio smartphone e continuare a usare le proprie app preferite anche mentre guida, ma senza distrazioni o rischi: a breve tutti potranno usare Android Auto in modalità wireless, cioè senza collegare il telefono all’auto via USB.

Il collegamento wireless è la vera svolta per usare Android Auto, perché non ci obbliga a collegare e scollegare il telefono ogni volta che saliamo o scendiamo dal veicolo. Tuttavia, al momento solo i Google Pixel e i Samsung più recenti sono compatibili con Android Auto Wireless, nonostante questa funzionalità sia già abbastanza matura (è stata introdotta da Google nel 2018). In un recente aggiornamento della sua pagina ufficiale di supporto per Android Auto, però, Google dichiara che nuovi telefoni potranno presto usarla. E saranno parecchi, per la gioia di milioni di potenziali utenti che vogliono usare Android sulla propria auto.

Android Auto Wireless: cosa cambia

Il cambiamento principale in Android Auto Wireless è che sarà disponibile su tutti gli smartphone con il prossimo sistema operativo di Google, Android 11. Tra i requisiti elencati nella nuova pagina di supporto, infatti, si legge che per usare la funzionalità basterà “Qualsiasi smartphone con Android 11.0 e rete Wi-Fi da 5 GHz“. Basterà avere un telefono con Android aggiornato e una rete Wi-Fi 5 o superiore, quindi, per poter usare Android Auto in modalità senza fili.

Android Auto Wireless: perché è importante

In attesa che si diffonda il nuovo sistema operativo Android Automotive OS su un numero elevato di automobili, il collegamento di uno smartphone con il sistema infotainment dell’auto è l’unico modo per portare le app Android in macchina. Il collegamento via cavo per molto tempo non è stato un grosso problema, perché serviva anche a tenere carico il telefono mentre lo usavamo tramite Android Auto. La scomodità di collegare e scollegare lo smartphone, quindi, era più che giustificata dal fine di tenerlo carico. Con la diffusione della ricarica wireless su sempre più smartphone e sempre più automobili, però, non c’è più bisogno di collegare il cavetto USB per caricare il telefono. L’accoppiata tra ricarica wireless e Android Auto wireless, quindi, sarà sempre più logica e naturale per tutti gli utenti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963