antivirus android Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Antivirus Android, ancora non ci siamo: malware hanno vita facile

Una ricerca della Georgia Tech, basata su 58 antivirus per Android, ha dimostrato che questi programmi non sono ancora efficaci e sono aggirabili dagli hacker

Gli antivirus per computer sono una sicurezza. La maggior parte viene aggiornata in maniera costante in base alle nuove minacce e all’utente basta scaricare l’ultima versione per essere protetti. A faticare di più invece sono gli antivirus per Android.

Il problema principale al momento è che gli antivirus per Android sono molto pochi e agiscono in maniera abbastanza “primitiva” rispetto alle minacce attuali. Quest’arretratezza dei sistemi di sicurezza per smartphone con sistema operativo Google è stata messa in luce da una ricerca, che ha interessato 58 diversi antivirus, realizzata dai ricercatori dell’Università di Georgia Tech. Per testare l’efficacia dei vari antivirus i ricercatori dell’Università statunitense hanno usato uno strumento chiamato AVPass.

Malware ad apprendimento automatico

AVPass è uno strumento, usato anche dagli hacker, che serve per aggirare i controlli di un antivirus. Dei 58 programmi testati solo due sono stati in grado di rintracciare il tool AVPass: AhnLab e WhiteArmor. I malware per Android secondo la maggior parte degli esperti saranno il problema principale per la sicurezza, di aziende e privati, nel prossimo futuro. Anche perché i virus Android usano l’apprendimento automatico per adattarsi ai vari attacchi portati e impedire ai programmi di scansione di rilevarli e bloccarli. Oltre ad AVPass gli esperti della Georgia Tech hanno utilizzato altri due strumenti. Il primo si chiama Virus Total e il secondo Imitation Mode. Con Virus Total si possono testare le potenzialità dell’antivirus perché il programma simula oltre 300 attacchi hacker differenti e vede quali il programma di sicurezza riesce a bloccare. Mentre Imitation Mode controlla se la scansione dell’antivirus è efficace. Come spiegano gli esperti della Georgia Tech al momento i malware per Android non sono strutturati in maniera complessa come quelli per PC e questo deve favorire le società di cybersecurity a investire nel settore per realizzare dei programmi efficaci e affidabili.

Contenuti sponsorizzati