Libero
iphone pagamenti elettronici Fonte foto: DenPhotos / Shutterstock
APPLE

Apple conferma: l'iPhone diventerà un POS per i pagamenti

Dopo le indiscrezioni, arriva la conferma: Apple sta per introdurre un sistema che permetterà agli iPhone di accettare pagamenti elettroici, come se fossero un POS

Apple conferma: trasformerà molto presto i propri iPhone in POS. L’annuncio, però, precisa anche che per ora la novità è destinata al mercato statunitense. In poche parole, l’idea è di introdurre il Tap to Pay su iPhone con l’intenzione di consentire a milioni di commercianti negli Stati Uniti, titolari di piccole imprese o grandi rivenditori, di utilizzare il proprio iPhone per accettare pagamenti in modo semplice e sicuro: Apple Pay, carte di credito e di debito contactless e altri portafogli digitali potranno dialogare con iPhone con un semplice tocco.

Gli ingegneri di Cupertino sono già pronti, tant’è che la novità sarà presentata sul mercato già in Primavera e estesa a tutti entro la fine di quest’anno. Apple Pay è già accettato da oltre il 90% dei rivenditori statunitensi e con questa nuova funzionalità, praticamente ogni azienda, grande o piccola, potrà consentire ai propri clienti di toccare per pagare su iPhone per completare l’acquisto. Infatti, Tap to Pay su iPhone sarà disponibile a breve sia per piattaforme di pagamento sia sviluppatori di app così da essere integrata nelle loro app iOS per essere offerta come opzione di pagamento ai propri clienti. Stripe, inclusa l’app Shopify Point of Sale, sarà la prima piattaforma di pagamento a offrire Tap to Pay su iPhone. E’ interessante constatare che non sarà necessario hardware aggiuntivo per accettare pagamenti contactless tramite Tap to Pay su iPhone, così artigiani e liberi professionisti potranno accettare pagamenti semplicemente usando il proprio iPhone e nient’altro.

Tap to pay su iPhone: cosa può fare

Immaginiamo le bancarelle al mercato e anche un cliente con pochi soldi contanti in tasca, insufficienti a completare i suoi acquisti. E’ esattamente in questo segmento che intende posizionarsi il nuovo servizio di Apple che trasforma, di fatto, i suoi smartphone in terminali POS.

Jennifer Bailey, vicepresidente di Apple Pay e Apple Wallet ha spiegato così il nuovo progetto: "Poiché sempre più consumatori utilizzano per pagare portafogli digitali e carte di credito, con Tap to Pay su iPhone vogliamo fornire alle aziende un modo sicuro, privato e semplice per accettare pagamenti contactless e sbloccare nuove esperienze di pagamento utilizzando la potenza, la sicurezza e comodità di iPhone".

Il progetto viene realizzato grazie alla collaborazione con piattaforme di pagamento, sviluppatori di app e reti di pagamento, con l’obiettivo di rendere più immediati, facili e sicuri per aziende, piccoli rivenditori, professionisti e artigiani, sistemi di pagamento che non necessitino di moneta contante.

Come funziona Tap to Pay su iPhone

Una volta che Tap to Pay su iPhone sarà disponibile, i commercianti potranno sbloccare l’accettazione dei pagamenti contactless tramite un’app iOS di supporto su un dispositivo iPhone XS o successivo. Al momento del pagamento, il commerciante chiederà semplicemente al cliente di tenere il proprio iPhone o Apple Watch vicino all’iPhone del commerciante per pagare con Apple Pay.

Lo stesso si potrà fare avvicinando all’iPhone del venditore la carta di credito o di debito contactless o un altro portafoglio digitale: in pochi secondi verrà completato il pagamento in modo sicuro utilizzando la tecnologia NFC.

Privacy al centro di Tap to Pay su iPhone

La privacy è fondamentale nella progettazione e nello sviluppo di tutte le funzionalità di pagamento. E con Tap to Pay su iPhone, i dati di pagamento dei clienti sono protetti dalla stessa tecnologia che rende Apple Pay sicuro. Tutte le transazioni sono crittografate ed elaborate utilizzando Secure Element e, come con Apple Pay, Apple non sa cosa viene acquistato o chi lo sta acquistando.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963