Libero
SMART EVOLUTION

Arriva Matter, la rivoluzione della smart home

Fa il suo esordio in questi giorni un nuovo protocollo di comunicazione tra dispositivi che cambierà la smart home per sempre

 Luca Viscardi  Divulgatore e blogger di tecnologia

Conduttore radiofonico, blogger e scrittore. Da anni impegnato nella divulgazione della cultura digitale, è fondatore e Chief editor di MisterGadget.Tech

Troppo spesso usiamo il termine “rivoluzione" senza che ce ne sia davvero bisogno, ma in questo caso pensiamo sia del tutto azzeccato per descrivere l’effetto che avrà il nuovo protocollo di comunicazione chiamato “Matter“. Qualcuno potrebbe considerare troppo complicato questo argomento o convincersi che sia un tema da nerd: in realtà, nell’arco di qualche minuto speriamo di dimostrare il contrario.

Cosa è Matter e perché è importante

Ciò di cui vi parliamo oggi è un passaggio che potrebbe cambiare per sempre la smart home e dare quell’impulso necessario perché sempre più persone  scelgano di affidarsi a dispositivi connessi per la gestione della propria casa.  Abbiamo dedicato a Matter un articolo molto completo, oggi torniamo sull’argomento con un video, perché siamo convinti che questo sia un momento cruciale per la casa intelligente: ora o mai più.

Chi usa i prodotti per la casa intelligente ne conosce le caratteristiche peculiari: termostati smart, robot aspirapolvere, elettrodomestici connessi, smart speaker, illuminazione intelligente, citofoni connessi alla rete, sono moltissimi i dispositivi che sono entrati nelle nostre case per trasformare alcuni servizi già molto consolidati e renderli estremamente più completi e dinamici.

tado° Kit Base – Termostato Intelligente Cablato V3+ – Termostato digitale per caldaia – Cronotermostato – Termostato intelligente, compatibile con Alexa, Siri e Google Assistant

tado° Kit Base – Termostato Intelligente Cablato V3+ – Termostato digitale per caldaia – Cronotermostato – Termostato intelligente, compatibile con Alexa, Siri e Google Assistant

Una volta fatta l’abitudine a dispositivi di questo genere è davvero difficile tornare indietro: prendiamo l’esempio del termostato smart, che regola l’accensione e lo spegnimento del riscaldamento, per coloro che hanno una gestione autonoma. I termostati tradizionali permettevano di decidere a quale ora accendere il riscaldamento e fino a quale temperatura farlo arrivare.

Un termostato smart, invece, chiede a quale ora noi desideriamo avere una certa temperatura: può essere utile avere una temperatura di comfort alle sette del mattino, quando ci si sveglia e generalmente ci si dedica all’igiene personale, pratica più piacevole se svolta al caldo. Un termostato smart si può decidere di fissare a 19° la temperatura entro le sette del mattino: lo stesso termostato, tenendo conto di tutte le condizioni che concorrono, deciderà autonomamente quando è il momento di avviare il riscaldamento per raggiungere quell’obiettivo. Questo significa che nelle mattine di primavera, questo capiterà probabilmente pochi minuti prima dell’ora fissata, mentre in inverno l’accensione sarà anticipata per poter centrare l’obiettivo.

Tutti questi dispositivi usano un software proprietario, con un linguaggio che le diverse aziende hanno sviluppato per compiere determinate funzioni: ognuno di questi dispositivi e dotato di un’applicazione di controllo, che gestisce le molteplici sue attività. Fino a ieri, il vero problema era quello di far dialogare tra loro i dispositivi, per rendere alcuni servizi più efficienti e per coordinare le attività.

Smart home matter

Questo è il compito di Matter:  fornire a tutti i dispositivi un protocollo che permetta di farli interagire tra loro, trasferendo informazioni e generando dei flussi di lavoro. Facciamo un esempio: un sensore antifurto collegato ad una finestra, quando rileverà che la finestra stessa è aperta, potrà comunicare con la webcam per avviare la registrazione ed essere sicuri di avere un controllo di quel punto di accesso, ma potrà anche inviare una segnalazione al sistema di aria condizionata, perché si spenga e risparmi energia. Far funzionare un condizionatore con la finestra aperta è del tutto inutile e per questo si potrà fare in modo di gestire questa attività al meglio.

L’antifurto connesso, quando inserito, potrà comunicare al robot aspirapolvere che non c’è più nessuno in casa e quando lo stesso robot comincerà a pulire casa, l’antifurto saprà a sua volta che quel movimento sarà da ignorare perché non costituisce un pericolo.

Nuki Smart Lock 3.0, Serratura Smart Per La Porta Di Casa, Prodotto Certificato Av Test, Bianco, ‎11 x 6 x 6 cm; 670 grammi

Nuki Smart Lock 3.0, Serratura Smart Per La Porta Di Casa, Prodotto Certificato Av Test, Bianco, ‎11 x 6 x 6 cm; 670 grammi

Cosa bisogna fare per usare Matter

L’aspetto più interessante di tutto questo racconto è che gli utenti non dovranno fare nulla: gli apparati compatibili verranno aggiornati nell’arco dei prossimi mesi, i produttori stanno cominciando a distribuire oggetti che sono costruiti con un software che contiene già il linguaggio di Matter. Google, Samsung, Amazon, Apple, iRobot, solo per citarne alcuni, hanno già cominciato ad aggiornare tutti i loro sistemi operativi perché diventino compatibili con il nuovo protocollo.

HomeKit di Apple, Smarthings di Samsung, Google Nest e Amazon Echo, ovvero le piattaforme di controllo della smart home, sono già tutte compatibili con Matter e sono pronte a gestire questi meccanismi di controllo.

Netatmo Valvola Termostatica Wifi Intelligente, Multicolore, ‎8 x 5.8 x 5.8 cm; 190 grammi

Netatmo Valvola Termostatica Wifi Intelligente, Multicolore, ‎8 x 5.8 x 5.8 cm; 190 grammi

Per chi acquista un prodotto per la smart home, il protocollo Matter diventa una discriminante importante per le proprie scelte di acquisto: le cosiddette “cinesate", i prodotti a costo bassissimo, con software di livello scadente, difficilmente saranno compatibili con il nuovo protocollo e questo dovrebbe sollevare qualche dubbio in fase decisionale.

Abbiamo più volte affrontato il tema della sicurezza del software di questi dispositivi, che rappresentano un pericolo costante dentro le nostre case, il fatto che non dispongano del protocollo Matter è un motivo in più per evitare di comprarli.

L’arrivo sul mercato del protocollo Matter,  dal nostro punto di vista è l’ultima chiamata per il mondo della smart home, che è cresciuto a ritmo ridotto e fatica ad imporsi come uno standard diffuso e universalmente condiviso. Sarà divertente sperimentare l’interazione tra i diversi dispositivi, per rendere la nostra casa sempre più intelligente e sempre più e ritagliata sulle nostre reali esigenze.

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963