athena-borsa Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

Athena, la borsa smart che ti aiuta a non dimenticare nulla

Athena dispone di un sistema in grado di scansionare gli oggetti presenti in borsa e segnalare all’utente, tramite un’apposita app, quelli dimenticati

Nel corso degli ultimi anni, per andare incontro ai tanti smemorati che dimenticano o smarriscono smartphone e altri oggetti importanti, sono stati progettati e lanciati sul mercato diversi dispositivi. E tra poco, a questa lista, si potrebbe aggiungere anche Athena, una borsa intelligente tutta italiana.

Il device è stato brevettato da Quasar, un’azienda con sede a Firenze. Si tratta di un chip che, da quanto si apprende, è in grado di scansionare gli oggetti presenti in borsa e segnalare all’utente, tramite un’apposita app, quelli dimenticati. Un sistema, dunque, molto utile e tutto Made in Italy. E non solo. La borsa è anche un valido strumento per trasferire file da un device all’altro senza ricorrere a nessun cavo. In realtà, più che un capo di abbigliamento, Athena è un sistema che utilizza la tecnologia NFC, acronimo di Near Field Communication, una tecnica di trasmissione dati wireless bidirezionale a corto raggio.

Come funziona Athena

Grazie alla borsa intelligente dell’azienda italiana dimenticarsi gli oggetti sarà più difficile. Il cuore della tecnologia è rappresentato, come visto, dal chip NFC. E non solo. Senza l’applicazione dedicata, per smartphone o altri dispositivi mobili, il sistema di Quasar non potrebbe proprio funzionare. L’app, infatti, serve per creare una lista di oggetti utili da non scordare. Il chip, inserito nella borsa, attraverso alcuni tag individua tutti gli elementi contenuti all’interno del capo di abbigliamento e se si accorge che ne manca qualcuno, rispetto a quelli presenti nella lista sviluppata con l’applicazione, avverte l’utente tramite una notifica. La tecnologia di Quasar potrà essere utilizzata non sole nelle borse, ma anche dei trolley oppure nelle valigie.

Contenuti sponsorizzati