Libero
in cosa consiste la batteria del monopattino elettrico Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

Come scegliere la batteria del monopattino elettrico

Quali sono le particolarità della batteria del monopattino elettrico, quale conviene scegliere tra le due tipologie, quanto dura la ricarica e come sostituirla.

Una nuova moda sempre più diffusa nelle città italiane è quella di spostarsi, soprattutto in centro, con i monopattini elettrici. Questi mezzi di trasporto ecosostenibili e smart sono perfetti per chi non vuole affrontare il traffico cittadino per andare a lavoro e vuole contribuire a rendere più pulita e più green la propria città. I modelli disponibili sul mercato sono tantissimi, ma come sceglierli? Un importante fattore da tenere in considerazione è la batteria del monopattino elettrico.

In questo articolo vedremo quali sono le caratteristiche principali da tenere in considerazione prima di acquistare una batteria per monopattini elettrici, come fare per prolungarne la durata e come sostituirla.

Tipologia e potenza della batteria

Le batterie per monopattini elettrici sono di due tipi: a litio e al piombo. Le batterie al litio sono considerate la scelta migliore, perché sono molto più leggere (una caratteristica da non sottovalutare quando si parla di un mezzo di trasporto come il monopattino elettrico). Inoltre, hanno il grande vantaggio di non avere "effetto memoria". Ciò significa che possono essere caricate anche quando non sono completamente scariche e che mantengono la carica più a lungo anche nei periodi di inattività. Infine, le batterie agli ioni di litio hanno una durata più lunga: possono arrivare anche a 4/6 anni.

L’unico svantaggio delle batterie a litio è il costo: sono molto più costose di quelle al piombo. Tuttavia, la maggiore durata, le maggiori prestazioni e la minore manutenzione le rendono un investimento a breve termine che vale la pena di affrontare.

Autonomia e tempi di ricarica della batteria

L’autonomia della batteria, ovvero i Km che si possono percorrere con il monopattino elettrico prima di doverlo ricaricare, dipende ovviamente dal modello. In genere, si va da un minimo di 20 Km ad un massimo di 60 Km per i modelli più potenti, ma molto dipende anche dal tipo di strada che si percorre, dallo stile di guida e dal peso del guidatore. Se infatti seguite un tragitto leggermente in pendenza, o un tratto cittadino con parecchi incroci per cui dovete spesso fermarvi e ripartire, vi consigliamo di scegliere una batteria per monopattino elettrico potente e performante.

Per quanto riguarda i tempi di ricarica invece, una ricarica completa può durare dalle 4 alle 5 ore per i modelli di fascia media, e "solo" 2 ore per quelli di fascia molto alta.

Durata della batteria del monopattino elettrico

La durata della batteria di un monopattino elettrico si misura in cicli di ricarica. In media le batterie durano in perfette condizioni fino a 1000 cicli (le più potenti fino a 1500), dopodiché cominciano pian piano a perdere potenza, fino ad esaurirsi del tutto. Ciò significa che la durata della carica, una volta superati i 1000 cicli, sarà sempre di meno, rischiando di rendere inaffidabile il vostro mezzo di trasporto elettrico. Nel corso dell’articolo vi spiegheremo come sostituire la batteria del monopattino elettrico, ma vediamo cosa si può fare per allungare la sua durata di vita.

Per prima cosa, vi consigliamo di non far esaurire del tutto la carica prima di caricare il monopattino elettrico: l’ideale sarebbe mantenere il livello di carica tra il 20 e l’80%.

Il secondo consiglio è quello di non esporre il monopattino per troppo tempo ai raggi solari o a temperature superiori ai 45°, attenzioni da prestare soprattutto in estate. In inverno, allo stesso modo, coprire il monopattino con un telo per proteggerlo dalla pioggia, dall’umidità e dalla temperature troppo basse.

Infine, per prolungare la durata della batteria del monopattino elettrico, fate in modo da non lasciarlo fermo con la batteria carica per troppo tempo.

Come sostituire la batteria del monopattino elettrico

Sostituire la batteria del monopattino elettrico è un’operazione molto semplice: in pochi semplici passaggi potrete ridare nuova energia e nuova vita al vostro monopattino. Per prima cosa è necessario procurarsi una batteria compatibile con quella del vostro modello: potete acquistare quelle della stessa marca o di altre marche, purché, come dicevamo, sia compatibile.

Una volta acquistata la batteria, potete sostituirla. Quest’operazione va fatta con il monopattino elettrico spento. Aprite il vano batteria e scollegate i cavi e gli eventuali supporti; poi, estraete la batteria. Ricordate che le batterie esauste vanno assolutamente gettate nei rifiuti comuni, ma devono essere smaltite appositamente nelle isole ecologiche della vostra città. In alternativa, potete portarla da un negozio che vende articoli elettrici ed elettronici.

Infine, inserite la nuova batteria, collegate i cavi e gli eventuali supporti e infine accendete il monopattino. Se questo si accende, avete sostituito correttamente la batteria del monopattino elettrico e siete pronti per ripartire.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963