google-minis-gboard Fonte foto: Google
HOW TO

Come creare delle emoji con un selfie

Google ha aggiunto una nuova funzione all’interno della propria tastiera Gboard per creare degli emoji utilizzando i selfie scattati con lo smartphone

28 Agosto 2018 - Per comunicare sulle applicazioni per la messaggistica o sui vari social media usiamo quotidianamente gli emoji. Ossia le simpatiche faccine che possono esprimere vari stati d’animo o rappresentare ormai quasi tutti gli oggetti. Si tratta però di emoticon standard scelte da altri per noi, con poca libertà lasciata agli utenti. Nell’ultimo periodo, però, le cose sono cambiate: sono arrivati smartphone in grado di realizzare delle emoji basate sul viso delle persone.

Sulla sua applicazione per la tastiera, Gboard, Google ha inserito una nuova funzione che permette di aprire la fotocamera frontale del nostro smartphone per creare delle emoji buffe e divertenti usando semplicemente le espressioni del nostro volto. L’app di Google usa l’intelligenza artificiale per riconoscere il nostro stato d’animo e crea degli adesivi personalizzati che possiamo inviare agli amici su WhatsApp oppure utilizzare per rendere più divertenti i nostri post su Facebook o Instagram. Gli adesivi personalizzati all’interno di Gboard vengono identificati come Mini emoji: ecco come usarli sul nostro smartphone, sia Android che iPhone.

Come usare le emoji su Gboard di Google

Come facciamo ad usare le emoji con intelligenza artificiale di Google? Semplicissimo, per prima cosa dobbiamo scaricare da App Store o da Play Store la tastiera Gboard di Google. Che funziona tranquillamente sia su iPhone che su Android. Andiamo poi nelle impostazioni del nostro dispositivo e impostiamo la Gboard come tastiera principale dello smartphone. Quando iniziamo a scrivere noteremo l’icona delle emoji a fianco della barra spaziatrice, e dobbiamo premerci sopra. Nella scheda che si aprirà selezioniamo la voce Adesivi (icona quadrangolare con una faccina adesiva). Quindi tra le varie opzioni a sinistra premiamo su Mini per aprire la funzione di emoji personalizzate create con il nostro viso. Fatto questo non ci resta altro da fare che toccare sulla dicitura Crea per iniziare appunto a creare una emoji con il nostro viso. Facciamoci dunque un selfie con l’espressione che più preferiamo, arrabbiata, felice o triste. A questo punto dovremo attendere che l’intelligenza artificiale faccia il suo lavoro e che ci trasformi in un’emoticon. Una volta completato il processo potremo modificare l’emoji aggiungendo dei dettagli, come occhiali, lacrime, capelli diversi e via dicendo. L’emoji una volta pronto verrà salvato nel catalogo dove sono presenti le altre emoticon e ci basterà selezionarlo per inviarlo agli amici su WhatsApp o sui social media. Se per caso non dovessimo vedere questa funzione sul nostro smartphone è possibile che non abbiamo aggiornato l’applicazione Gboard. Per aggiornarla non dobbiamo far altro che andare su App Store o Play Store, in base al telefono che possediamo, e dalla sezione dedicata alle app installate aggiornare la tastiera di Google.

Contenuti sponsorizzati