Libero
apple tv 4k a12 2021 Fonte foto: Apple
APPLE

Come è fatta la nuova Apple TV 4K con A12 Bionic

Tra le novità presentate da Apple durante l'evento online Spring Loaded c'è la nuova versione di Apple TV 4K che, a differenza della precedente, ha lo stesso chip di iPhone 12.

La nuova generazione di Apple TV 4K è arrivata. Presentata durante l’evento di primavera, insieme ai nuovi iMac (qui tutti i dettagli) e ai nuovi iPad Pro (qui tutti i dettagli), il nuovo dispositivo ha come punto focale il processore Apple A12 Bionic, oltre a una tecnologia dedicata al bilanciamento dei colori completamente rinnovata e il telecomando con Siri, una versione ancora più precisa e facile da utilizzare rispetto all’ultima versione.

Con l’ultima versione di Apple TV, la sesta, Apple mette in campo una novità particolarmente attesa dai fan della Mela morsicata, ovvero quella del chip A12 Bionic che molto ha fatto parlare di sé per la sua potenza, già sperimentata sui dispositivi prodotti da Cupertino più recenti come gli iPhone 12. L’introduzione del nuovo chip proprietario promette agli utilizzatori un’esperienza di visione in 4K ancora più piacevole e ricca, migliorata anche dalle implementazioni tecniche che vanno ad agire in maniera capillare sulla calibrazione del colore, automaticamente e rispettando le specifiche maggiormente utilizzate nel settore cinematografico.

Nuova Apple TV 4K: come è fatta

Come anticipato, è il chip Apple A12 Bionic a introdurre le novità principali della Apple TV 4K. Con l’implementazione del processore proprietario migliorano le prestazioni e viene introdotto il supporto per la visione di contenuti HDR a 60fps, oltre che ai video Dolby Vision. Si tratta di una buona notizia per i possessori di iPhone 12 Pro, visto che potranno riprodurre in streaming via AirPlay i video salvati in tale formato direttamente tramite il nuovo dispositivo.

La piccola scatola di Apple TV 4K, disponibile sia con spazio di archiviazione da 32GB che da 64GB, nasconde anche una tecnologia in grado di rendere i colori più realistici e vibranti. Per farlo, basta collegare un iPhone al dispositivo che, in pochi istanti, può effettuare la calibrazione cromatica delle immagini mostrate dalla TV collegata.

A permettere questa tipologia di operazione sono i sensori di illuminazione dello smartphone di Cupertino che, di fatto, consentono ad Apple TV di raccogliere dati per effettuare in automatico le operazioni di regolazione. Il tutto avviene, dunque, senza dover mettere mano alle impostazioni del proprio televisore, in maniera precisa e mirata.

Con la nuova generazione di Apple TV 4K cambia il telecomando, completamente rivoluzionato rispetto a quanto visto in passato e realizzato in alluminio. Ha un clickpad con navigazione a cinque direzioni e riconoscimento del tocco e delle gesture, come swipe e movimento circolare, per semplificare la navigazione all’interno dei contenuti. Tra i tasti disponibili, quelli per gestire il televisore e per richiamare Siri, l’assistente vocale di Apple, con cui interagire tramite il microfono integrato.

A gestire il tutto, poi, c’è ancora una volta il sistema operativo tvOS, attraverso il quale è possibile scaricare e installare sulla TV di Apple le applicazioni e i giochi presenti sull’App Store. A queste, poi, si aggiungono quelle preinstallate di casa Apple, come Apple TV, Apple Music, Arcade e Fitness, utilizzabili tramite sottoscrizione di un abbonamento. Per lo streaming, invece, è presente il già citato AirPlay, presente sui dispositivi di Cupertino più recenti.

Apple TV 4K può essere utilizzata anche come hub casalingo per il controllo degli accessori HomeKit, con tanto di notifiche ricevute direttamente sul proprio televisore. Non meno importante è il supporto multiutente: ogni membro della famiglia può sfruttare l’opzione per memorizzare le proprie preferenze, accedere alle proprio app acquistate tramite App Store e giocare con il proprio profilo su Apple Arcade.

Nuova Apple TV 4K con A12 Bionic: i prezzi

Per toccare con mano la nuova Apple TV 4K bisognerà ancora attendere qualche giorno: il pre-ordine sarà disponibile dal 30 aprile, mentre da maggio sarà possibile acquistare direttamente il dispositivo. I prezzi di vendita sono di 199 euro per la versione con spazio di archiviazione da 32GB mentre, per quella da 64GB, il prezzo sale a 219 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963