app-sicure-google Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Come scaricare app sicure per Android

Molte persone continuano a scaricare app da piattaforme sconosciute. Ecco come fare per ridurre i rischi di installare un malware su Android

Sebbene gli sforzi senza sosta di Google, Android continua a essere preso di mira dai pirati informatici, abili a ingannare sia gli utenti e a volte anche i sistemi di controllo dello store del robottino verde. Come fare, dunque, per scaricare applicazioni sicure sui dispositivi Android?

Partiamo da una considerazione generale: la maggior parte dei malware – ossia dei programmi malevoli – sbarcano sugli smartphone che girano con il sistema operativo di Mountain View per colpa degli stessi utenti. Come è noto, uno dei punti forza di Android – che può trasformarsi anche in punto di debolezza – è quello che permette di scaricare applicazioni da fonti alternative al Play Store. Gli APK (i file di installazione compressi) reperiti da fonti non ufficiali rischiano, infatti, di contenere qualche forma di virus. Come mai? Il motivo è semplice. Google controlla, prima di dare il via libera, che un’app del suo market sia sicura, cioè non includa un malware. Al contrario, non si ha nessuna certezza che il file APK scaricato da internet sia innocuo.

Utilizzare il Google Play Store

Il consiglio principale per scaricare applicazioni sicure su Android, dunque, è quello di utilizzare il Play Store (nonostante qualche malware riesca in alcuni casi ad aggirare i controlli di Google). O al massimo ricorrere a piattaforme affidabili e ufficiali per scaricare un programma.

Attivare Verifica App

Se proprio, per una serie di ragioni, avete bisogno di scaricare una particolare app da piattaforme sconosciute, è bene prestare particolare attenzione. Ecco come ridurre i rischi.

Primo accorgimento: controllate che “Verifica App” sia attivata. Cosa sarebbe? Si tratta di un sistema, simile a un antivirus, che permette di verificare che le applicazioni che avete installato siano sicure. Tutte. Comprese quelle scaricate da market non ufficiali. Inoltre, con il lancio di Play Protect, il tool di sicurezza è stato ulteriormente migliorato.

Come funziona? Il servizio scansiona di continuo le app, cercando possibili minacce. Anche tra quelle che si stanno per scaricare. In caso di “anomalia”, Verifica App avvertirà l’utente, a cui spetterà decidere se proseguire o meno con l’installazione. Nei casi più gravi, il sistema provvederà a bloccare e cancellare in automatico il software pericoloso.

Leggere i permessi

Attenzione, poi, ai permessi. Come è risaputo, tutte le applicazioni, per sbarcare su Android, devono specificare a quali dati accedono. Se un’app per e-book, giusto per fare un esempio, necessita del GPS o chiede di leggere la rubrica dei contatti per funzionare, dovrebbe insospettirvi un po’. Nel dubbio, non scaricate il programma.

Scaricare un antivirus

Scaricare un antivirus su Android – sebbene alcuni esperti esprimano qualche dubbio sull’efficacia di questi programmi – può rivelarsi utile soprattutto se si installano spesso applicazioni da fonti non ufficiali. Oltre al sistema di protezione di Google, un antivirus potrebbe, infatti, fornire allo smartphone un livello di sicurezza ulteriore. Scansionano le app prima che siano scaricate e in caso di pericolo le bloccano.

Contenuti sponsorizzati