Un utente ua uno smartphone come videocamera per auto Fonte foto: shutterstock
HOW TO

Come trasformare un vecchio smartphone in videocamera per auto

Se abbiamo un vecchio smartphone inutilizzato in casa in pochi semplici passaggi potremo renderlo una comoda videocamera per auto, ecco come riuscirci

E così avete un vecchio smartphone in casa, nascosto in qualche cassetto o buttato su una scrivania, e non sapete che farne. Il nostro consiglio è quello di trasformare il telefono che non usate più in una videocamera di sicurezza per la vostra auto.

Avere in auto una videocamera è sempre utile, contro furti, incidenti e altre situazioni spiacevoli. Il problema è che spesso i sistemi di videocamere per automobili sono molto costosi. Per vostra fortuna però un qualsiasi smartphone, anche se di qualche anno fa, può tranquillamente svolgere il compito di telecamera di sicurezza per la vostra vettura. Inoltre uno smartphone può svolgere molte funzioni oltre alle semplici riprese di una videocamera. Può essere usato come strumento di navigazione con le mappe, per riprodurre le vostre playlist preferite oppure più semplicemente per gestire in modo sicuro chiamate e messaggi in arrivo mentre siamo al volante. Ma ecco come trasformare un vecchio telefono in un efficace videocamera da installare nella nostra automobile.

Cosa ci serve per trasformare il telefono in una videocamera per auto

Oltre allo smartphone ovviamente avremo bisogno anche di alcuni accessori per trasformare il telefono in una videocamera per la nostra macchina. Per prima cosa ci serve un caricabatterie per auto. Se in casa non ne abbiamo uno possiamo trovarne uno generico su Amazon o in molti negozi di elettronica per una decina di euro. A questo punto assicuriamoci di avere anche un buon supporto per auto per smartphone. Meglio se compriamo un supporto orientabile, in maniera tale da posizionare il telefono in una posizione facile da vedere ma che non ci distragga mentre guidiamo. Anche in questo caso la spesa e di una decina di euro. A questo punto abbiamo bisogno di un software che trasformi il nostro smartphone in una videocamera. Su Android ne esistono tantissimi di programmi del genere sul Google Play Store. Qualche esempio? Applicazioni come AutoBoy, Dash Cam e Black Box, solo per citarne alcune. Smanettiamo un po’ e una volta trovata quella che ci piace di più installiamola sul nostro vecchio smartphone.

Come trasformare il telefono in una videocamera per auto

Una volta che abbiamo tutti gli accessori montiamo lo smartphone al supporto, colleghiamolo al caricabatterie e lanciamo l’applicazione per le riprese e per la smart-car che abbiamo scelto di usare. Attenzione però: un paio di consigli. Mai lasciare il telefono al sole per troppe ore. In estate dunque una volta che abbiamo parcheggiato portiamo via il telefono per evitare danni permanenti al dispositivo o spiacevoli conseguenze alla batteria. Se non parcheggiamo l’auto in un luogo sicuro e abbiamo paura che un ladro possa rompere un vetro per rubare lo smartphone allora se lasciamo la macchina per molto tempo incustodita meglio togliere il device dalla belle vista.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963