HOW TO

Come trovare lavoro con LinkedIn

Linkedin è la piattaforma per trovare lavoro per eccellenza: ecco come funziona e come fare per trovare lavoro più facilmente.

Sono sempre di più le persone che utilizzano LinkedIn, il social network incentrato sulla creazione e lo sviluppo di contatti professionali. Che si tratti di offrire o di trovare lavoro, questa piattaforma è molto versatile e può rivelarsi estremamente utile, indipendentemente dalla tipologia di posizione per la quale si sta effettuando la ricerca.

Con oltre 575 milioni di utenti in tutto il mondo, di cui oltre 13 milioni solamente in Italia insieme a 500 mila aziende presenti sulla piattaforma, LinkedIn è tra i metodi di ricerca di impiego preferiti per tantissime persone che, giorno dopo giorno, riescono a sfruttare al meglio le sue potenzialità per fare network e scoprire l’impiego giusto al momento giusto (tanto è vero che Linkedin, ultimamente, è stato preso di mira anche da hacker e truffatori). Le opportunità di certo non mancano e, una volta compresi i meccanismi di funzionamento di questo speciale social network, è possibile creare la propria rete di contatti attraverso la quale far nascere nuove opportunità di lavoro, collaborazioni e rete di scambio di idee e informazioni utili.

LinkedIn, come creare il proprio profilo per trovare lavoro

Per primo, una volta effettuata la registrazione al portale è necessario impostare il proprio profilo Linkedin e tenerlo aggiornato in maniera costante. All’interno è indispensabile inserire le informazioni sugli impieghi precedenti, corsi di studi ed eventuali specializzazioni, proprio come un vero e proprio curriculum cartaceo. Inoltre, nella breve introduzione iniziale può essere opportuno comunicare quali sono le proprie richieste lavorative, così come la disponibilità a spostarsi fuori dal proprio comune di residenza in caso di un’opportunità particolarmente interessante.

Per dare un segnale ancora più forte e immediato, è inoltre possibile sfruttare la cornice per la propria immagine profilo con l’hashtag #OpenToWork, in modo da mostrare ai recruiter la propria disponibilità a intraprendere una nuova carriera. Lo stesso può essere impostato all’interno del proprio profilo, o utilizzato con la sua funzione nativa di hashtag all’interno dei propri post. Una volta fatto, non resta che tenere sotto controllo la propria casella di posta di LinkedIn per nuove proposte di lavoro.

Un aspetto fondamentale è quello del “fare network”, ovvero creare collegamenti con altre persone presenti sulla piattaforma per migliorare la visibilità agli occhi di un eventuale recruiter. Ecco perché è di fondamentale importanza allargare le proprie conoscenze, sviluppare una propria rete personale e creare collegamenti all’interno e all’esterno del proprio settore.

Punto in più va alla possibilità di chiedere referral, ovvero una conferma delle proprie abilità lavorative da parte di persone all’interno della propria cerchia. Non solo, dunque, si potrà mettere in vetrina le proprie capacità ma anche vederle confermate da chi ha avuto la possibilità di toccare con mano il lavoro effettuato in passato.

LinkedIn, candidature mirate con il Career Explorer

Una volta completata la fase di creazione del profilo, è importante iniziare a verificare quali sono le posizioni aperte per le quali candidarsi. In base alle proprio caratteristiche ed esperienze pregresse, la piattaforma suggerisce le nuove opportunità più adatte e per le quali si hanno più skill.

Con il Career Explorer è possibile valutare a colpo d’occhio se si tratta della posizione giusta, grazie a un rapido confronto tra le capacità segnalate dall’utente alla piattaforma e quelle richieste dal recruiter. Inoltre, segnalando le skill ancora da acquisire, il candidato può valutare attentamente eventuali skill utili per la sua carriera, da inserire nel suo costante processo di formazione.

LinkedIn, come effettuare la ricerca e impostare le notifiche

Parte fondante della ricerca di lavoro è, a tutti gli effetti, la selezione delle opportunità disponibili. Con LinkedIn è possibile effettuare ricerche per posizione, località, possibilità di lavoro da remoto, settore o addirittura azienda.

Inoltre, per essere sempre aggiornati e non perdere mai un’offerta, è possibile impostare delle notifiche secondo i precedenti criteri. In questo modo, la piattaforma avviserà l’utente a ogni nuova offerta rispondente alle proprie richieste, velocizzando il processo di candidatura in ogni occasione.

LinkedIn, corsi e valutazioni per rimanere sempre aggiornati

Tra una ricerca e l’altra, la piattaforma mette a disposizione dei corsi gratuiti per migliorare la propria posizione nel mondo del lavoro, così come per affinare le skill acquisite o aumentare il proprio bagaglio culturale. Allo stesso modo, attraverso il superamento alcuni test sui più disparati argomenti, dalla programmazione all’utilizzo di software specifici, LinkedIn rilascia dei badge, ovvero mini attestati di profitto che possono confermare le capacità agli occhi dei datori di lavoro, completamente gratuiti e tutti da sfruttare.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963