Libero
APP

Come usare la nuova anteprima delle tab su Chrome

La nuova funzione rende più comoda e ordinata la navigazione tra le schede e può farci risparmiare molta memoria.

Tutti i browser moderni ci permettono di usare molte tab contemporaneamente e di saltare da una all’altra in modo facile e veloce. Quando si tratta di browser per smartphone, però, la navigazione “multi-tab" è decisamente più scomoda a causa del poco spazio a disposizione sullo schermo (per di più usato quasi sempre in verticale). Google Chrome per Android prova a risolvere almeno in parte questo problema con una nuova funzione: l’anteprima delle schede.

Come dice il nome stesso, l’anteprima schede ci permette di vedere la pagina Web a cui punta un link, senza però aprirla veramente. In questo modo non usciamo realmente dalla pagina che stiamo visitando e, quindi, non rischiamo di perderla in mezzo a tante altre tab aperte. Molti utenti, infatti, senza neanche rendersene conto aprono tab in continuazione per poi dimenticarsi di richiuderle. L’effetto è quello della stratificazione delle tab: come quando aggiungiamo un foglio sopra l’altro, tornare indietro è sempre più difficile. La nuova funzione di Chrome mira a risolvere proprio questo problema.

Come funziona l’anteprima tab di Chrome

La nuova funzione è arrivata con la versione 89 di Chrome mobile per Android ed è disponibile su tutti i browser aggiornati, anche in Italia. Non c’è bisogno di attivarla dalle impostazioni per usarla, basta visitare una normale pagine Web e tenere premuto su un link.

Comparirà il solito menu contestuale, al quale è stata ora aggiunta la voce “Anteprima pagina“. Scegliendo l’anteprima si aprirà una finestra galleggiante contenente la pagina linkata, ma la pagina di provenienza resterà sullo sfondo, parzialmente visibile.

La finestra dell’anteprima ha due pulsanti in alto a destra: il primo ci permette di uscire dall’anteprima e andare alla pagina linkata, il secondo serve invece per chiudere l’anteprima e tornare alla pagina d’origine.

Meno tab, più prestazioni

Google non lo dice, ma questa funzione serve anche per migliorare le prestazioni di Chrome su smartphone Android. Con la stratificazione delle pagine già descritta, infatti, non è solo più difficile trovare la tab aperta in precedenza che ci interessa ma è anche più “pesante" la navigazione.

Anche se le tante tab aperte non ci interessano veramente, infatti, fintanto che non le chiudiamo restano in memoria (per quanto congelate) diminuendo le risorse disponibili. Mentre nelle versioni non mobile dei browser è infatti facile capire quando abbiamo aperto troppe tab contemporaneamente (perché le vediamo tutte una dietro l’altra), da mobile le vecchie tab non si vedono. Ma il processore e la RAM dello smartphone le sentono tutte.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963