Libero
HOW TO

Cosa fare se si dimentica il codice di sblocco iPhone

Se si dimentica il codice di sblocco dell'iPhone è possibile ripristinare lo smartphone e sceglierne uno nuovo: ecco come fare

codice sblocco iPhone Fonte foto: Wachiwit / Shutterstock.com

Può capitare di dimenticare il codice di sblocco dell’iPhone. In questi casi, non è più possibile accedere allo smartphone. Anche attivando il riconoscimento del volto o dell’impronta, infatti, il codice di sblocco è essenziale per utilizzare l’iPhone (viene richiesto, ad esempio, per lo sblocco dopo l’accensione). Dopo aver inserito troppe volte di seguito un codice di sblocco errato, inoltre, l’iPhone viene disabilitato.

Per risolvere il problema del codice di sblocco dimenticato dell’iPhone è necessario seguire la procedura guidata definita da Apple. In questi casi, infatti, bisogna procedere con una nuova inizializzazione dello smartphone, attivando la modalità di recupero. Si tratta di una procedura semplice. Basteranno pochi minuti per tornare a utilizzare il dispositivo.

Eseguire quest’operazione comporterà la perdita dei dati presenti sullo smartphone. Si tratta di un compromesso da accettare per poter tornare a utilizzare il dispositivo. Naturalmente, se disponibile, dopo la nuova inizializzazione si potrà effettuare un ripristino del backup da iCloud o dal computer. Vediamo come fare a tornare a utilizzare l’iPhone dopo aver dimenticato il codice di sblocco.

Procurarsi un PC o un Mac

La prima cosa da fare se si dimentica il codice di sblocco di un iPhone è procurarsi un PC Windows 10 o versioni successive, su cui installare iTunes, oppure un Mac. Se non è possibile completare questo passaggio iniziale, bisognerà rivolgersi a un Apple Store oppure a un Centro Assistenza Autorizzato Apple per ottenere assistenza. Per individuare il punto di assistenza più vicino è possibile consultare l’apposita sezione del sito Apple (locate.apple.com).

Eseguire un backup dell’iPhone

Se si ha accesso allo smartphone (grazie al Face ID o al Touch ID) è possibile, prima di avviare la procedura di ripristino a causa del codice di sblocco dell’iPhone dimenticato, eseguire un backup dello smartphone. In questo modo, infatti, i dati potranno essere recuperati al termine della procedura che analizzeremo di seguito.

Per completare l’operazione basta andare in Impostazioni e poi premere sul proprio nome per accedere alla pagina del proprio ID Apple. Qui bisogna andare in iCloud > Backup iCloud > Esegui il backup adesso. Se non c’è spazio sufficiente su iCloud sarà necessario attivare un abbonamento iCloud+, scegliendo l’opzione Effettua l’upgrade ad iCloud+ nella sezione iCloud.

Ricordiamo che, con qualche trucco, è possibile usare iCloud anche da Android e sfruttare così lo spazio di archiviazione aggiuntivo garantito dall’abbonamento attivato con Apple anche su altri dispositivi.

Attivare la modalità recupero dell’iPhone

A questo punto, è necessario spegnere l’iPhone. Sui modelli più recenti dello smartphone di Apple basta premere il tasto laterale e il tasto Volume giù fino a quando non viene visualizzato sullo schermo il tasto per lo spegnimento. Su iPhone di qualche anno fa, invece, è sufficiente tenere premuto il tasto laterale oppure il tasto superiore.

Ora bisognerà avviare la modalità di recupero sull’iPhone. Su tutti i modelli a partire da iPhone 8, 8 Plus e X basta tenere premuto il tasto laterale. Su modelli precedenti, invece, bisogna premere il tasto Volume Giù oppure il tasto Home. Mentre si tiene premuto il tasto indicato, bisogna collegare l’iPhone al computer.

Il tasto va tenuto premuto fino a quando non si visualizza la schermata della modalità di recupero sull’iPhone. Se, invece, viene visualizzata la schermata iniziale, con la richiesta di inserimento del codice di sblocco dell’iPhone, è necessario ripetere la procedura.

Ripristinare l’iPhone

Completati tutti i passaggi richiesti, bisognerà individuare l’iPhone dal Finder del Mac oppure da iTunes per Windows. Il sistema chiederà all’utente se desidera effettuare un aggiornamento oppure un ripristino. L’opzione da scegliere è la seconda: Ripristina. In questo modo, lo smartphone viene inizializzato nuovamente e sarà possibile scegliere un nuovo codice di sblocco.

Se il dispositivo esce dalla schermata della modalità di recupero (perché la procedura dura troppo) è possibile attendere il completamento del download e poi eseguire di nuovo la procedura, spegnendo l’iPhone e attivando la modalità recupero.

Una procedura analoga può essere eseguita anche con iPad, in caso di codice di sblocco dimenticato. Anche in questo caso, infatti, è necessario spegnere il dispositivo, collegarlo al computer e avviare la procedura di ripristino necessaria all’avvio di una nuova inizializzazione del dispositivo.

Ripristinare i dati dell’iPhone

Completata la procedura di ripristino, di fatto, lo smartphone sarà stato formattato e riportato alle condizioni di fabbrica. I dati presenti sulla memoria, quindi, non saranno più disponibili e bisognerà eseguire una nuova procedura di configurazione dello smartphone.

Al primo avvio, il sistema chiederà di configurare il codice di sblocco oltre che il Face ID o il Touch ID. Successivamente, apparirà la schermata App e dati. Qui è possibile scegliere l’opzione Ripristina da backup iCloud oppure Ripristina da Mac o PC per ripristinare i dati utilizzando un backup precedente.

Una volta completata anche questa procedura, l‘iPhone tornerà a essere utilizzabile in modo completo, con un nuovo codice di sblocco e un software aggiornato. Il ripristino del backup (se presente) consente di recuperare foto, contatti e altri dati presenti sullo smartphone prima della procedura di inizializzazione.