Libero
comer something Fonte foto: dBrand
ANDROID

Da Nothing a Something basta una cover

L'azienda canadese dBrand prova a sfruttare l'"hype" generato da Nothing con il suo Phone (1) e lancia sei cover per tre smartphone con il nuovo brand "Something"

Con "Qualcosa è meglio di niente" e "Il plagio non è un crimine" l’azienda canadese dBrand si presenta sul mercato con "Something", la presa in giro di "Nothing". O, meglio, l’imitazione del Nothing Phone (1), il tanto (forse troppo) chiacchierato primo smartphone di Carl Pei dopo OnePlus.

L’idea di dBrand è, tutto sommato, semplice e onesta: se Nothing ha fatto notizia portando sul mercato un normalissimo smartphone di fascia media, con la cover posteriore semitrasparente, perché non mettersi a vendere delle cover che imitano questo dettaglio su altri normalissimi smartphone? Idea semplice e lineare e, secondo dBrand, è tutto legale e non c’è nulla che infranga regole e brevetti o che possa danneggiare Nothing. Cosa vera, visto che queste cover non fanno altro che farci parlare ancora di Nothing Phone (1), un normalissimo smartphone di fascia media.

Cover Something: come sono

Le cover Something sono disponibili, al momento, solo per tre smartphone: Samsung Galaxy S22 Ultra, iPhone 13 Pro Max e Google Pixel 6. Già questo fa ridere, perché si tratta di 3 telefoni tra i più cari del 2022, 3 top di gamma di assoluto rilievo e non, come il telefono di Nothing, dei dispositivi medi.

Le cover imitano il design posteriore del Phone (1) e non sono realmente trasparenti, ma bianche: il telefono, sotto la back cover, non è fatto realmente in quel modo. I prodotti di Something, per ogni modello, sono due: una semplice cover leggera spessa 0,23 millimetri e un case molto robusto, "Military Grade" come dicono oltreoceano.

La cover standard per iPhone 13 Pro Max costa 24,95 dollari, ai quali è possibile aggiungere 19,95 dollari per il vetro temperato per un totale di 44,90 dollari. Il case più robusto, invece, costa 19,95 dollari, più 19,95 per il vetro e 34,95 dollari per l’eventuale custodia "Grip" in silicone, compatibile con la ricarica magnetica, per un totale di 74,85 dollari.

I prezzi per i prodotti equivalenti per Samsung Galaxy S22 Ultra e Google Pixel 6 Pro sono gli stessi di quelli per Apple iPhone 13 Pro Max.

Something else in arrivo

dBrand non ha intenzione di fermarsi: crede molto nel Nothing Phone (1) di Carl Pei e nella notorietà che può trarre imitandolo. Per questo ha deciso di aprire alle "richieste dal pubblico": visitando il sito ufficiale dell’azienda è possibile indicare il proprio modello di smartphone (se presente in una apposita lista) ed essere avvertiti quando il prodotto è pronto.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963