Libero
dangerous old people serie tv saviano Fonte foto: Sky
TV PLAY

Dangerous old people: quando arriva la nuova serie di Saviano

Su Sky arriva una nuova docuserie che avrà per protagonista la vita dei criminali dopo che scontano il carcere. Cosa è successo e come si rinasce

Indingo film ha realizzato con la regia di Giuseppe di Vaio una docuserie che vedrà al centro della narrazione la vita dei criminali una volta che hanno scontato le loro pene. Sarà raccontata la vita di assassini, rapinatori e spacciatori che dopo essere sopravvissuti a se stessi e al carcere provano ad avere una vita normale.

L’idea di Dangerous old people è di uno degli autori italiani più chiacchierati e criticati degli ultimi anni: Roberto Saviano. Scrittore d’importanti romanzi, tra cui Gomorra, di cui si attende l’anticipazione interazionale nel finale della kermesse CanneSeries tra qualche giorno. Con Dangerous old people, il regista Di Vaio, esplorerà le vite di chi ha avuto un’infanzia e una adolescenza che spesso non ha lasciato scelta su chi puoi essere: un delinquente inghiottito nell’illegalità. Storie, crude, di veri e propri criminali che per decenni hanno visto e conosciuto solo la galera: tra qualche giorno ce le racconta Sky.

Dangerous old people: trama

Quello che vederemo in Dangerous old people sono delle storie vere di uomini che sono sopravvissuti a se stessi e al carcere e si raccontano. Assassini, rapinatori, malavitosi che hanno letteralmente bruciato le loro esistente in cella, ma sono riusciti a sopravvivere e raccontarsi. Saranno quattro gli episodi che a partire dal 25 settembre, con un appuntamento settimanale, vedremo sulla piattaforma Sky Documentaries al canale 102 e 402. La prospettiva sarà nuova: nei quattro appuntamenti verranno scandite le varie fasi di vita da infanzia, giovinezza, maturità per arrivare alla vecchiaia, condizione attuale dei protagonisti, in cui emerge una qualche forma di saggezza inedita. I feroci criminali sanno donare la loro esperienza dopo tutta una vita passata quasi a rincorrere una normalità negata dal luogo di nascita.

Gli episodi

Si parte con il primo episodio nella Napoli degli anni 50: l’infanzia difficile, la povertà è la realtà, in cui se vuoi sopravvivere il tuo futuro si chiama contrabbando. Bambini che vivono in strada e che maneggiano coltelli e che presto conosceranno i riformatori.

L’episodio numero due ci catapulta negli anni settata. Il momento dove i ragazzi e le ragazze si innamorano e arrivano ad avere figli troppo presto: prima che loro stessi riescano a crescere. Per vivere quindi iniziano i furti e le rapine: soldi che diventano facili e ti fanno fare la bella vita. I sogni sembra si realizzano, tutto è colorato di oro.

Nel terzo episodio arriveranno gli anni ottanta e gli ormai criminali non sono più liberi di fare ciò che vogliono: i tempo dei cani sciolti è finito e le regole della Camorra si fanno sentire forte. Per molti di loro proprio in questo decennio arriverà inevitabilmente la galera. Anni di carcere che consumano l’anima. 20 o 30 anni di reclusione che sono un inferno.

Nel quarto e ultimo episodio verrà svelato cosa rimane di queste donne e uomini dopo tutti quegli anni dietro le sbarre. Troveranno i loro figli, che avevano lasciato bambini, cresciuti e già genitori: forse saranno nonni. Cosa sono ora questi esseri umani, cosa pensano della vita che sono stati costretti a vivere prima della galera?

L’appuntamento per il primo episodio di Dangerous old people è fissato per le ore 21 del 25 settembre su Sky Docuseries e in streaming sulla piattaforma NOW.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963