uomo che dorme davanti a pc acceso Fonte foto: shutterstock
HOW TO

Devo spegnere il computer quando vado a dormire?

Bisogna spegnere il computer quando non lo si utilizza? Dipende da molti fattori, in particolar modo dall'utilizzo che si fa del PC

29 Gennaio 2019 - Una delle domande a cui gli utenti con poca esperienza nel mondo dell’informatica non riescono a dare una risposta è “Devo spegnere il computer quando vado a dormire?“. La risposta, però, non è così semplice nemmeno per gli esperti. A questa precisa domanda la risposta di molti è “Dipende“. Ma da cosa può dipendere? Dal modello di PC? Dalle caratteristiche del computer? Dalla batteria (nel caso dei notebook)? Da tutto questo, ma anche da un’altra serie di fattori.

Lasciare il PC acceso anche quando non lo si utilizza (ad esempio di notte) è di solito un errore. Si consuma energia, si mette sotto stress il PC e si diminuisce la vita delle componenti interne. Ma in alcuni casi è consigliabile tenere il computer acceso anche di notte quando si va a dormire. Ad esempio se si utilizza il PC per controllare un server o per tenere attivo un servizio online. Oppure se si fa un utilizzo continuativo del computer durante la giornata: invece di accenderlo e spegnerlo per 3-4 volte in un giorno, è preferibile tenerlo attivo anche se non lo si utilizza.

Perché tenere acceso il computer quando non lo si utilizza

Se l’utilizzo del PC non è continuativo durante la giornata, il nostro consiglio è di tenere acceso il dispositivo almeno fino a sera. Spegnere e accendere il PC più volte durante il giorno è dannoso per le componenti interne e ne diminuisce la durata. Il rischio di accendere e spegnere in continuazione il PC è maggiore soprattutto per i computer vecchi: le componenti meccaniche vengono messe sotto stress ed è più semplice che si rompano.

Inoltre, lasciando il computer sempre acceso l’aggiornamento dei programmi e la scansione antivirus avviene in background.

Perché spegnere il computer quando si dorme

Se si utilizza il PC solamente durante l’orario di lavoro è preferibile spegnerlo durante la notte. Il motivo è molto semplice: oltre a risparmiare corrente, non si danneggiano le componenti meno resistenti del PC, come ad esempio il disco SSD o lo schermo. I display LCD hanno una vita di circa 15.000 ore, più o meno due anni se lo si utilizza assiduamente. Lo stesso vale per il disco SSD: la longevità è legata all’utilizzo che se ne fa. Inoltre, spegnere il computer permette anche di migliorarne le performance.

La differenza tra ibernazione e sospensione

Un’alternativa allo spegnimento del PC è l’ibernazione o sospensione. Si tratta di due modalità che permettono di spegnere il PC, ma di tenere attivi alcuni processi. Quale delle due modalità è preferibile utilizzare? Sicuramente la sospensione che tiene il PC in uno stato di “dormiveglia” e non crea problemi quando si decide di riaccenderlo.