Libero
SMART EVOLUTION

Digitale Terrestre, mancano 2 settimane: chi deve cambiare TV

Mancano 14 giorni all'addio all'Mpeg-2: ecco quali canali verranno spenti e chi non potrà più vedere i programmi nazionali di RAI, Mediaset, La7 e gli altri editori

La prossima data importante nel calendario degli editori TV che trasmettono sul Digitale Terrestre è quella del 20 dicembre, tra 14 giorni esatti. Una data stabilita e attesa da mesi, perché segna l’addio definitivo al vecchissimo codec Mpeg-2, nato addirittura nel 1994 e adottato dalla TV italiana sin dal primo Switch Off da TV analogica a TV digitale terrestre. Ora è tempo di cambiare codec e in molti si chiedono se dovranno cambiare (di nuovo) televisore per continuare a vedere i programmi della RAI, di Mediaset, di La7 e di tutti gli altri editori.

Digitale Terrestre: addio Mpeg-2

Andiamo con ordine: oggi la maggior parte dei canali è trasmessa sia in Mpeg-2 che in Mpeg-4, standard più recente (ma già superato dal nuovo HEVC-Main10).

A partire da quest’estate i canali trasmessi in Mpeg-2 e bassa risoluzione (SD) sono stati spostati dopo il 500 nella lista canali del telecomando, mentre dal 100 in poi ci sono quelli in Mpeg-4 e in alta definizione (HD).

La vera novità, ciò che cambierà realmente il 20 dicembre, sarà lo stop alle trasmissioni in SD e in Mpeg-2: al numero 501, quindi, non troveremo più RAI 1, al 505 non troveremo più Canale 5.

Digitale Terrestre: tutti in Mpeg-4

Il codec Mpeg-4 è più efficiente: nella stessa quantità di onde radio "ci entrano" più canali televisivi, perché sono compressi meglio e occupano meno spazio. Il passaggio all’Mpeg-4 è stato imposto dal Ministero dello Sviluppo Economico proprio per questo motivo, visto che alcune delle frequenze usate per anni dalla TV sono state vendute all’asta agli operatori telefonici per il 5G.

Questo processo, chiamato "refarming delle frequenze", è ormai terminato e le frequenze rimaste verranno usate solo per trasmissioni in Mpeg-4 in alta risoluzione. Dal 2023, almeno in teoria, si dovrebbe gradualmente passare al nuovo codec HEVC-Main10.

Addio Mpeg-2: si cambia TV?

Negli ultimi anni gli italiani hanno dovuto cambiare TV o decoder, anche più di una volta in certi casi. Lecito chiedersi se, anche questa volta, si dovrà fare lo stesso. La risposta è "dipende": se oggi è possibile vedere senza problemi i normali canali RAI, Mediaset e La7 ai canali dal 101 al 107, allora non ci sarà nessun problema dal 20 dicembre in poi.

Se, al contrario, per vedere questi canali ci dobbiamo posizionare dal canale 501 in poi, allora vuol dire che la TV o il decoder esterno non sono compatibili. Non è affatto semplice dire quante TV siano ancora in questa situazione, ma alla luce delle recenti "ondate" di acquisti di smart TV recenti è plausibile che si tratti di un numero molto limitato di apparecchi.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963