Libero
HOW TO

Disinfestazione zanzare: quando farla e a chi rivolgersi

Con l’arrivo dell’estate tornano le zanzare e chiunque abbia un giardino o un terrazzo potrà intervenire con una disinfestazione: quando farla e a chi rivolgersi

disinfestazione zanzare Fonte foto: Shutterstock, Inc.

Arriva un momento durante l’estate ini cui la presenza delle zanzare non permette di godere liberamente degli spazi aperti della propria casa, dal giardino al terrazzo. Per poter provvedere a una disinfestazione radicale saranno necessari prodotti chimici che possono essere gestiti solo da un professionista.

Questo perché l’operazione di disinfestazione dalle zanzare, di qualsiasi tipo esse siano, è in realtà un’operazione abbastanza complessa che richiede l’analisi del territorio in cui andrà eseguita e una pianificazione efficace. L’obiettivo sarà infatti individuare i focolai che più facilmente accolgono la formazione delle larve e intervenire con l’uso di prodotti adatti. Per questo motivo, sarà bene rivolgersi a una ditta specializzata che potrà fornire un’attenta analisi e pianificazione dell’intervento e svolgere la disinfestazione in totale sicurezza e rispetto dell’ambiente, eliminando al contempo il problema delle zanzare.

Disinfestazione zanzare: quando pianificarla

Prima di determinare le modalità e trovare la ditta più adatta alle proprie esigenze, bisogna individuare il momento migliore per richiedere un intervento. Il ciclo di riproduzione delle zanzare si divide in due momenti: lo stadio larvale e quello adulto. Per questo motivo, bisogna pianificare un ciclo di disinfestazione che tenga conto della fase larvale o adulta delle zanzare, così da poter interrompere l’intero ciclo di riproduzione dei fastidiosi insetti.

Da marzo in poi si potrà richiedere un intervento di tipo anti-larvale, che mira cioè alla distruzione delle larve non ancora sviluppate. Nel mese di aprile, invece, si potrà iniziare con la disinfestazione adulticida. Eseguire solo la fase anti-larve o solo l’adulticida non risolve il problema. Le larve daranno vita a nuovi esemplari adulti, mentre le zanzare adulte potranno creare nuove generazioni di larve.

Inoltre, bisogna tenere in considerazione anche il meteo quando si pianifica la disinfestazione: eseguirla in un giardino prima di un forte temporale si rivela inutile, perché l’acqua piovana comprometterà l’effetto dei prodotti insetticidi.

Disinfestazione zanzare: dove va eseguita e a chi rivolgersi

Per poter pianificare la disinfestazione dalle zanzare occorre prima di tutto individuare i focolai nella zona che è oggetto dell’intervento. Per la disinfestazione larvicida, si dovrà prestare attenzione ai luoghi in cui è più facile il proliferare di larve nel proprio giardino, come ad esempio specchi di acqua stagnante, pozzetti delle fognature, contenitori che raccolgono acqua piovana e ancora abbeveratoi di animali. Tutte zone dove c’è quindi un ristagno di acqua e ombra in cui le larve possono svilupparsi e crescere.

Data la tossicità dei prodotti pesticidi, il consiglio è quello di rivolgersi a dei professionisti che siano in grado di effettuare l’analisi del territorio e la scelta dei prodotti, così da non esporsi al rischio di intossicazioni ed eliminare il problema. Per trovare la ditta specializzata si potranno utilizzare i diversi siti che offrono preventivi gratuiti online tra i quali scegliere il più adatto alle proprie esigenze. Tra questi c’è Pagine Gialle Casa, che una volta inseriti tutti i dati permette di confrontare diversi preventivi e di scegliere il migliore per combattere le fastidiose zanzare.