Fatturazione elettronica Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Fattura elettronica e.. ecologica: i vantaggi per l’ambiente

L’introduzione della fatturazione elettronica non ha garantito vantaggi solo alle aziende e ai clienti. Ne ha beneficiato anche l’ambiente

Nonostante l’accoglienza iniziale non sia stata delle migliori, la fatturazione elettronica ha aperto scenari completamente nuovi ai milioni di aziende e professionisti che la utilizzano dal 1 gennaio 2019 (quasi 4 milioni, secondo i dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze nei primi giorni del 2020).

Liberi professionisti e piccole e medie imprese hanno potuto velocizzare i tempi di fatturazione e, grazie all’utilizzo di software gestionali-amministrativi come Libero SiFattura, migliorare la gestione degli insoluti. Grazie alle funzionalità di questi software, infatti, è possibile monitorare lo stato dei pagamenti, inviare promemoria automatizzati e valutare autonomamente il flusso di cassa. Fino al 30 settembre, queste funzionalità saranno accessibili gratuitamente da tutti i titolari di partita IVA: i piani Lite e Pro, infatti, possono essere attivati senza alcun costo e utilizzati per un anno. L’iniziativa si inserisce all’interno del progetto “Solidarietà digitale” promosso dal Ministero per l’Innovazione tecnologica.

C’è, però, anche un altro aspetto che rende la fattura elettronica migliore di quella cartacea: il suo impatto sull’ambiente.

Fatturazione elettronica ed ecologica: i vantaggi

Anche se nessuno (o quasi) lo fa notare, il passaggio “dall’analogico al digitale” ha portato a un notevole risparmio di carta (la conservazione a norma dei documenti fiscali si fa nel cloud, sfruttando sempre le piattaforme gestionali online) e minori emissioni dovute al “mancato” trasporto delle fatture inviate tramite raccomandata. Insomma, la fatturazione elettronica può aiutare anche a ridurre sprechi ed emissioni nocive, aiutando così nel piano di contrasto al cambiamento climatico in corso.

Perché la fatturazione elettronica fa bene all’ambiente

L’introduzione della fattura elettronica, dunque, ha portato vantaggi alle aziende, ai loro clienti e all’ambiente. L’invio dei documenti fiscali attraverso la rete e la loro conservazione telematica ha un impatto tutt’altro che da sottovalutare sul fronte del consumo di carta e produzione di rifiuti. Grazie alla legislazione introdotta a partire dal 1 gennaio 2019, infatti, le fatture devono essere inviate solamente tramite il Servizio di Interscambio e conservate nel cloud. Questo vuol dire meno documenti da stampare e conservare in faldoni (o da cestinare, nel momento in cui non devono più essere conservate).

La “mancata” stampa, poi, porta con sé un altro vantaggio: le fatture non vanno più inviate via posta raccomandata, garantendo così un risparmio anche sul fronte delle emissioni di gas serra. Insomma, un triplo vantaggio per l’ecosistema, e un aiuto concreto alla lotta al cambiamento climatico.

Crea e invia le tue fatture elettroniche facilmente!Scegli la comodità e la convenienza di Libero SiFattura

SCOPRI DI PIÙ

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963