la fibra ottica cos'è Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come funziona e a cosa serva la fibra ottica

La fibra ottica: ecco cos'è, quali sono le differenze con l'ADSL e alcuni vantaggi sulle velocità e tecnologie di questa tipologia di connessione a internet.

La fibra ottica, anche se nello specifico sarebbe meglio dire il cavo in fibra ottica, è una tecnologia di trasmissione dati su internet ad alta velocità che costituisce lo scheletro di quell’invisibile struttura che oggi ci permette le modalità di connessione e di comunicazione dentro alle quali ci troviamo costantemente immersi. La fibra ottica è ciò che ci permette uno scambio dati, anche i più complessi, in tempo reale in tutto il mondo; ci permette di avere una connessione internet nella nostra abitazione o nel nostro ufficio, con performance di trasmissione ampiamente superiori al tradizionale doppino di rame ADSL, detto anche doppino telefonico, che sfrutta la rete telefonica preesistente per arrivare allo stesso risultato, ma con risultati nettamente inferiori in quanto a velocità e a larghezza di banda, che determina la mole di informazioni che è possibile trasferire.

Tuttavia l’ADSL in certe zone del mondo, ormai sempre meno numerose, non è alternativa bensì l’unica opzione per poter servire quella parte di popolazione con internet, non ancora servita da opportuni cavi in fibra ottica, vuoi per scarsa incidenza commerciale o per problemi tecnici dovuti alle asperità dei territori da attraversare con i cavi. La fibra ottica ha di colpo cambiato il nostro rapporto con il web. Problemi di questo tipo stanno però ormai scomparendo.

Soltanto 20 anni fa internet era una cosa macchinosa, si doveva accendere un ulteriore apparecchio che emetteva strani e inconfondibili rumori e ci si doveva collegare alla rete, quasi fisicamente. Con la fibra ottica invece la rete è qualcosa in cui siamo letteralmente immersi, permea silenziosamente qualsiasi abitazione e spazio pubblico, è qualcosa che non si vede ma che è sempre accesa in qualsiasi ambiente domestico o perfino pubblico. In questo articolo scopriremo tutti i segreti della fibra ottica, dalle differenze tra fibra ottica e ADSL, i vantaggi e le diverse velocità e tecnologie di connessione della fibra ottica.

Cos’è la fibra ottica

La fibra ottica altro non è che un cavo formato al suo interno da numerosi cavi trasparenti in fibra di vetro o polimeri plastici ricoperti da una guaina in gomma, ciascuno dei quali è sottile quanto un capello. Rispetto al doppino di rame tipico delle tradizionali linee telefoniche che permettono la connessione in ADSL, il cavo in fibra ottica ha la capacità di trasportare un quantitativo molto elevato di dati per unità di tempo e, inoltre, essendo più leggero e composto da materiale molto flessibile, resiste molto meglio a disturbi elettrici e atmosferici, come per esempio gli sbalzi di temperatura, e senza inoltre subire diminuzioni di segnale sulle grandi distanze. Per questo motivo, le connessioni in fibra ottica sono molto più performanti dell’ADSL tradizionale che viaggia attraverso semplici doppini di rami: è il materiale. Vediamo adesso nello specifico quali sono le altre differenze significative tra le due connessioni.

Fibra ottica vs ADSL

Le differenze apprezzabili tra fibra ottica e ADSL a livello di performance nascono ovviamente a partire dai differenti materiali ci cui sono composti i rispettivi cavi. Le differenze di performance si calcolano in base a due parametri principali, ovvero la velocità in download (letteralmente scaricare) di un pacchetto dati dal web e in upload, cioè caricare, di un analogo pacchetto dati dal proprio computer al web. Le velocità massime raggiungibili con una connessione ADSL si aggirano intorno ai 20 Mbit/s in download e 1Mbit/s in upload. Con la fibra ottica invece si può arrivare a 1 Gigabit/s in download nel caso in cui il cavo vi arriva direttamente in casa (Fibra FTTH) e a una velocità di download compresa tra i 100 e i 300 Mbit/s nel caso in cui la fibra arriva soltanto alla più vicina centralina stradale (Fibra FTTC).

Fibra Ottica: vantaggi e accorgimenti

Installare in casa una linea internet in fibra ottica è dunque il passo necessario per usufruire di tutti i più moderni vantaggi della rete e delle modalità comunicazione e scambio dati disponibili oggi. Eccone alcuni:

  • Alta velocità in download per scaricare film o altri tipi di file di grandi dimensioni;
  • Alta velocità di upload per condividere ad esempio allegati mail di grandi dimensioni;
  • Streaming video stabile e veloce per vedere film in alta qualità;
  • Ping molto basso, ovvero il tempo di risposta dei server alle tue richieste, e totale mancanza di ritardo IAG nelle azioni effettuate, rendono la fibra ottica necessaria anche per i giocare sulle piattaforme online;
  • Alta qualità delle videochiamate: audio perfetto, immagini fluide e chiare.

Per assicurarsi che la vostra rete internet connessa alla fibra ottica viaggi sempre a una velocità di 1 Gigabit al secondo, ricordatevi di verificare la compatibilità dei dispositivi utilizzati per accedere a internet, e cioè che siano in grado di sostenere una velocità così elevata. Controllate dunque il vostro modem, la scheda di rete del vostro computer e il cavo ethernet (quello giallo), che deve sempre essere di categoria 6E o superiore se lo utilizzate al posto del Wi-Fi. Questi sono i fattori che determinano la velocità di connessione dovuti all’hardware dei dispositivi che normalmente utilizzate per connettervi a internet.

Vi sono poi fattori determinati dai software installati, dal numero dei dispositivi connessi alla rete contemporaneamente o dalla mole di traffico che il sito sul quale state navigando in quel momento sta registrando. Esistono poi fattori legati proprio alla tecnologia di trasmissione della fibra ottica, totalmente indipendenti da ciò che utilizziamo in casa, come abbiamo già accennato. Tale tecnologia è definita dall’acronimo inglese FTT (Fiber To The) e sta a indicare all’interno dell’architettura di rete, di volta in volta, la distanza tra il vostro modem e il punto dove termina il collegamento in fibra. Possiamo dunque avere fibra ottica con tecnologia:

  • FTTN (Node). Il cavo in fibra ottica arriva solo al nodo regionale o transregionale, che può distare talvolta anche centinaia di km;
  • FTTC (Cabinet). La fibra arriva alla centralina del vostro paese o dell’isolato/quartiere nel quale vivete;
  • FTTB (Building). La fibra arriva alla centralina presente all’interno del vostro palazzo;
  • FTTH (Home). La vostra connessione internet è interamente servita con fibra ottica, il cui cavo si collega direttamente al vostro modem di casa.

Nei primi tre casi, la distanza che rimane tra la fibra e il vostro modem viene coperto dal tradizionale doppino in rame dell’ADSL, ed è per questo che le prestazioni della vostra linea domestica si avvicineranno di più alla connessione tradizionale che non a una fibra ottica vera e propria. La fibra ottica FTTH, ormai grandemente diffusa su quasi tutto il territorio nazionale grazie al grande progetto Open Fiber che ha visto la collaborazione delle maggiori compagnie telefoniche che operano sul territorio italiano, è l’unica che vi garantisce la velocità di connessione a 1 Gigabit/S.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963