Libero
WEARABLE

Fossil conferma ufficialmente: addio agli smartwatch

Fossil lascia il mercato degli smartwatch, con un annuncio ufficiale l’azienda ha deciso di tornare alle origini, orientando i suoi sforzi su prodotti più classici

Pubblicato:

Fossil Gen6 Fonte foto: Fossil

Fossil lascia definitivamente il mercato degli smartwatch. Con un annuncio ufficiale Jeff Boyer, vicepresidente esecutivo e direttore operativo dell’azienda statunitense ha dichiarato: “Poiché il panorama degli smartwatch si è evoluto in modo significativo negli ultimi anni, abbiamo preso la decisione strategica di uscire dal business degli orologi smart”.

Sicuramente una scelta strategica ma il ritiro di Fossil dal settore degli orologi smart lascia un grosso vuoto, soprattutto perché è stato uno dei produttori più interessanti degli ultimi anni, che ha portato sul mercato prodotti di pregio, dal look minimale ma decisamente riconoscibile, molto apprezzati dagli utenti.

La decisione di Fossil

L’annuncio di Fossil di ritirarsi dal business degli smartwatch è una notizia che sorprende ma di cui, in effetti, si vociferava già da diversi mesi, con molti utenti che su Reddit avevano condiviso i loro sospetti al riguardo, pur senza trovare riscontri ufficiali.

Oltretutto, in molti hanno atteso invano per tutto il 2023 l’arrivo di un nuovo smartwatch (il potenziale Gen7), magari con a bordo un processore Qualcomm Snapdragon W5 Plus; una mancanza che ha contribuito a generare ulteriori ipotesi sulle intenzioni di Fossil di abbandonare il settore degli orologi smart.

Infine la completa assenza di nuovi prodotti al CES 2024 ha rappresentato l’ultima prova evidente delle intenzioni dell’azienda statunitense, visto anche il ruolo centrale che hanno avuto in passato gli annunci fatti proprio durante le varie edizioni del Consumer Electronics Show.

Ad ogni modo, questa rimane sicuramente una scelta curiosa, visto che negli ultimi anni l’azienda statunitense ha portato sul mercato moltissimi prodotti interessanti, sviluppati per coniugare sapientemente le moderne tecnologie smart all’eleganza e all’affidabilità che da sempre ha caratterizzato gli orologi del celebre brand.

Scelta, comunque, giustificata sempre nelle dichiarazioni ufficiali, dove si legge che “Il Gruppo Fossil sta reindirizzando le risorse per sostenere la nostra forza principale e i segmenti principali della nostra attività che continuano a fornirci forti opportunità di crescita: progettazione e distribuzione di orologi tradizionali, gioielli e articoli in pelle“.

Un ritorno alle origini, quindi, e una decisione dettata forse da un mercato, quello degli smartwatch, saturo di concorrenti piuttosto agguerriti, con Fossil che avrebbe preferito concentrarsi sulla “tradizione”, tornando a un prodotto più classico e che, effettivamente, non passa mai di moda.

Cosa cambia per gli utenti

Il ritiro del brand statunitense significa che il Fossil Gen 6 (in foto), arrivato sul mercato ormai nel 2021, resterà l’ultimo orologio smart di Fossil, salvo cambi di rotta futuri che potrebbero portare a un ritorno di Fossil sul mercato degli smartwatch.

A questo punto, in assenza di nuovi modelli, quello che si chiedono gli utenti che hanno acquistato uno di questi device è cosa succederà al loro amato smartwatch, adesso che l’azienda uscirà dal business.

La risposta arriva sempre dalle dichiarazioni ufficiali con Jeff Boyer che assicura che “la società continuerà a mantenere aggiornati gli orologi Wear OS sul mercato per i prossimi anni“. Al momento non sono stati ancora quantificati i termini e la durata di questo supporto, ma con buone possibilità l’azienda statunitense provvederà ad avvisare per tempo tutti i suoi utenti.

 

Libero Shopping