Libero
xiaomi 12 Fonte foto: Xiaomi
ANDROID

Gli italiani comprano Samsung, ma amano Xiaomi

I dati sulle vendite di smartphone nel 2021 mostrano la crescita fortissima di Xiaomi nel cuore degli Italiani: il brand cinese scavalca Apple al secondo posto e tallona Samsung

Xiaomi ha ottenuto ottimi risultati in Europa, Italia compresa, sul mercato degli smartphone. I dati appena pubblicati da Canalys rivelano, infatti, che l’azienda cinese si è piazzata al secondo posto per numero di telefoni venduti nel 2021 nel Belpaese, con una netta crescita rispetto al 2020. Crescita che, come è ormai noto, è andata a scapito soprattutto di Samsung, che però mantiene la leadership anche nel 2021.

Il podio, sia italiano che europeo, dei costruttori di smartphone vede la presenza di Apple, Samsung e Xiaomi ma con posizioni diverse in Italia e nel resto d’Europa. Segue, in quarta posizione, un’altra azienda in fortissima crescita sia in Italia che nel resto del mondo: la cinese Oppo. La quinta posizione, invece, varia sui diversi mercati ma ovunque, leggendo i dati di Canalys, si capisce che il settore degli smartphone è profondamente dominato da Samsung, Apple e Xiaomi che, insieme, in Europa rappresentano oltre metà del mercato (67%) e, nel mondo, ne coprono esattamente la metà (51%). Ecco i numeri italiani ed europei nel dettaglio con le classifiche di chi vende più smartphone.

Mercato smartphone in Italia: chi vince

Secondo la fotografia di Canalys, nel 2021 Xiaomi si è appropriata di una quota di mercato italiano pari al 25%, crescendo di ben il 34% rispetto all’anno precedente e conquistando così la medaglia d’argento. Ad aver venduto più smartphone nel Belpaese nel 2021 è però la sudcoreana Samsung, che ha conquistato il 31% del mercato nostrano; infine, in terza posizione si è piazzata la statunitense Apple con il 14%.

Osservando i dati con attenzione si evince, inoltre, che i due giganti della tecnologia mondiale hanno registrato un brusco calo delle vendite rispetto al 2020. Se da una parte Samsung ha subito una flessione di ben il 22%, dall’altra la Mela Morsicata ha fatto anche peggio, archiviando una sonora descrescita di ben il 24% rispetto all’anno precedente.

Difficile, però, capire se questo calo di Samsung e Apple sia dipeso più dalla crisi dei chip, che ha impedito a entrambe di produrre e vendere quanto gli italiani avrebbero potuto comprare, oppure dall’ascesa di Xiaomi. Quest’ultima, va ricordato, quest’anno ha presentato una ottima gamma alta con la serie Mi 11.

Leggendo il resto del grafico, sia Oppo che Realme fanno registrare una fortissima crescita rispetto all’anno precedente: dalle due compagnie cinesi sono stati prodotti rispettivamente il 12% (+111 rispetto al 2020) e il 6% (+1989) del totale degli smartphone venduti in Italia.

  • Samsung – 31% (-22%)
  • Xiaomi – 25% (+34%)
  • Apple – 14% (-24%)
  • Oppo – 12% (+111%)
  • Realme – 6% (+1989%)

Mercato smartphone in Europa: chi vince

Nell’Europa Occidentale i numeri sono molto simili, ma non identici. Sebbene siano state Samsung e Apple ad accaparrarsi la quota di mercato più grande (rispettivamente il 32% e il 28%), i due storici brand registrano un brutto salto indietro rispetto al 2020. A beneficiarne, anche qui, tre marchi cinesi: Xiaomi, Oppo, HMD Global (che produce gli smartphone Nokia).

  • Samsung – 32% (-13%)
  • Apple – 28% (-14%)
  • Xiaomi – 17% (+31%)
  • Oppo – 6% (+94%)
  • HDM Global – 3% (+8%)

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963