Libero
ANDROID

Google Wallet funziona anche senza connessione: ecco come

Con Google Wallet è possibile effettuare pagamenti anche senza avere una connessione attiva al momento della transazione

Google Wallet Fonte foto: sdx15 / Shutterstock.com

Tramite l’app Google Wallet è possibile effettuare pagamenti, in sicurezza, utilizzando lo smartphone Android oppure lo smartwatch con Wear OS, grazie alla presenza del chip NFC. È necessario avere una carta di pagamento registrata con supporto a Google Pay (la stragrande maggioranza delle carte di pagamento emesse da banche italiane oggi supporta questo servizio).

Con Google Wallet è possibile anche pagare senza avere una connessione attiva. Si tratta di una funzionalità legata alla modalità con cui avviene il pagamento e, in particolare, al sistema di autenticazione adottato dallo smartphone o dallo smartwatch. Come usare Google Wallet senza connessione

Per pagare con Google Wallet non serve avere una connessione attiva. Il sistema di pagamento, infatti, si basa sulla trasmissione dal dispositivo dell’utente al POS di un codice univoco usa e getta. Tale codice permette di identificare la carta di pagamento registrata in Google Wallet.

Google Wallet, al momento del pagamento, invia al POS un codice identificativo della carta, già salvato all’interno dell’app. L’applicazione di Google, per ogni carta salvata, custodisce in modo sicuro un set di codici usa e getta da utilizzare per rendere possibile il pagamento, anche senza connessione.

In pochi secondi, grazie al chip NFC, il codice viene inviato al POS che avvia la procedura di pagamento, contattando la banca che ha emesso la carta per verificare la disponibilità di fondi.

Per motivi di sicurezza, Google Wallet non trasmette i dati della carta ma solo un codice identificativo. Per ogni carta, come detto, l’app custodisce un set di codici che vengono aggiornati periodicamente, grazie alla connessione a Internet.

Tale connessione, quindi, non è necessaria al momento del pagamento. Per avere un set di codici sempre aggiornato, Google consiglia di connettere il dispositivo con Google Wallet almeno una volta ogni due giorni.

Come registrare una carta con Google Wallet

Come visto in precedenza, è possibile pagare con Google Wallet anche senza avere una connessione attiva al momento della transazione. Per registrare una carta con l’app, però, sarà necessario un collegamento a Internet.

Si tratta di un passaggio obbligato: Wallet, infatti, deve verificare i dati inseriti e deve contattare la banca per generare il set di codici usa e getta da utilizzare per rendere possibili i pagamenti in sicurezza (anche senza connessione).

Per registrare una carta con Google Wallet, quindi, è sufficiente aprire app e scegliere l’opzione Aggiungi a wallet. A questo punto, bisogna premere su Carta di pagamento e poi su Nuova carta di credito o di debito.

Se si prova a eseguire l’operazione quando non c’è la connessione, l’app mostrerà un messaggio di errore “Verifica la connessione di rete” evidenziando l’impossibilità di registrare la carta in modalità offline.