fotocamera smartphone Fonte foto: Shutterstock
ANDROID

Huawei e Sony contro Samsung e Xiaomi per la fotocamera perfetta

La sfida all'ultimo cameraphone non passa più dai muscolosi MegaPixel: ora i produttori di smartphone vogliono sensori fotografici sempre più grandi.

Anche nel 2021 la sfida tra smartphone top di gamma sarà soprattutto una sfida tra sensori fotografici. Dopo l’annuncio del Samsung ISOCELL GN2, che dovrebbe equipaggiare lo Xiaomi Mi 11 Ultra, ora arrivano indiscrezioni sul Sony IMX800, che dovrebbe invece essere il sensore principale di Huawei P50.

Mentre il primo ha una dimensione di 1/1.12 pollici e 50 MP di risoluzione, il secondo dovrebbe essere il primo al mondo da 1 pollice, sempre a 50 MP. Sul Sony IMX800, però, al momento siamo solo ai leak e non ancora alle dichiarazioni ufficiali. Leak secondo cui il nuovo sensore fotografico arriverà ad Aprile, più o meno quando è prevista l’uscita della nuova gamma P50 di Huawei. L’unica cosa certa è che Huawei è da sempre tra i produttori di smartphone più attenti al comparto fotografico, tanto che tutti i modelli delle sue precedenti serie P sono stati negli anni considerati ottimi cameraphone.

A che serve un sensore grande

Come nelle macchine fotografiche digitali reflex e mirrorles, anche sugli smartphone più è grande il sensore e meglio è (a parità di altri fattori, ovviamente). Un sensore molto grande, infatti, può essere colpito da molta luce e questo vuol dire che farà foto migliori.

Non solo in condizioni di scarsa illuminazione o di notte, ma sempre. Succede anche con gli obbiettivi fotografici zoom e grandangolo delle macchine fotografiche: i primi restringono l’area dalla quale può entrare la luce, e fanno foto meno ricche, mentre i secondi sono luminosissimi.

Perché i nuovi sensori hanno meno MP

La risoluzione di una fotocamera si misura in MegaPixel (MP), che ci dicono quanti da quanti pixel è formata l’immagine scattata: 1 MegaPixel è 1 milione di pixel. Al netto di magie fatte dall’intelligenza artificiale, però, ad ogni pixel della foto deve corrispondere un pixel del sensore: i pixel non si inventano, o ci sono o non ci sono.

I nuovi grandi sensori di Sony e Samsung, però, hanno circa la metà dei pixel del Samsung HMX da 108 MP integrato in molti top di gamma 2021 non espressamente dedicati alla fotografia. Ma perché su un cameraphone è meglio un sensore da meno MegaPixel?

Per due motivi: il primo è che i sensori sono più grandi perché anche i pixel sono più grandi (sempre per catturare più luce) e il secondo è perché, in realtà, non servono tantissimi MP per fare ottime foto. Un sensore da 50 MP più grande, più luminoso e accompagnato da una ottica migliore di uno da 108 MP farà certamente foto più belle.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963