huawei mate 40 pro plus Fonte foto: Huawei
ANDROID

Huawei Mate 40 Pro e Pro Plus: l'ultimo top di gamma sfida il mondo

Huawei presenta la nuova gamma Mate 40: due smartphone così evoluti da competere con i migliori top di gamma, specialmente per quanto riguarda le fotocamere

Huawei ha appena presentato i sui due nuovo smartphone flagship, il Mate 40 Pro e il Mate 40 Pro Plus, e sono due top di gamma senza se e senza ma. A leggere le specifiche tecniche di questi dispositivi, infatti, tutto si direbbe tranne che Huawei è una azienda in difficoltà a causa del ben noto ban di Donald Trump: Mate 40 Pro ha tutto quello che un top di gamma 2020 deve avere, Mate 40 Pro Plus anche di più.

E, in più, i Mate hanno un SoC Kirin 9000 5G con il quale Huawei vuole dimostrare al mondo cosa potrebbe perdersi se la guerra tecno-commerciale tra Cina e Stati Uniti continuerà. Quello che Huawei Mate 40 Pro non ha, invece, sono i servizi GMS di Google che il costruttore cinese non può più usare e che sono stati sostituiti dai servizi HMS, sviluppati in casa. Il prezzo, però, è alto quanto l’asticella tecnica: il Mate 40 Pro costa 1.249 euro in Italia, praticamente quanto un iPhone 12 Pro Max (che si può tranquillamente permettere di sfidare), mentre il Pro Plus non è ancora ordinabile nel nostro Paese.

Huawei Mate 40 Pro e Pro+: scheda tecnica

I nuovi smartphone di punta di Huawei sono molto grandi: hanno un display da ben 6,7 pollici, in tecnologia OLED con sensore delle impronte integrato e con risoluzione di 1.344 x 2.772 pixel (per 456 ppi). Lo schermo è curvo (ruota di 88 gradi ai bordi) e ha un refresh di 90 Hz (ma un campionamento del touchscreen fino a 240 Hz). Il retro del dispositivo è dominato dallo “Space Ring“, il modulo fotografico a tre sensori (cinque nel Pro Plus) con ottiche Leica che promette meraviglie.

Il SoC Kirin 9000 è costruito a 5 nm, come l’A14 Bionic di Apple (il Qualcomm Snapdragon 865 a 7 nm) ed è formato da otto core: uno che gira a 3,13 GHz, tre a 2,54 GHz e quattro a 2,05 GHz. La GPU è una Mali-G78 a 24 core, non manca in questo chip una NPU (Neural-network Processing Unit) per gestire gli algoritmi di intelligenza artificiale.

La RAM è da 8 GB su Mate 40 Pro e da 12 GB su Mate 40 Pro Plus, la memoria di archiviazione è da 256 GB, la batteria è da 4.400 mAh con ricarica veloce da 66 Watt (addirittura 50 Watt per la ricarica wireless).

Huawei Mate 40 Pro e Pro+: le fotocamere

Il comparto fotografico è da sempre il fiore all’occhiello di Huawei e questi nuovi Mate 40 Pro e Pro Plus non deludono. Huawei Mate 40 Pro ha tre fotocamere posteriori:

  • 50 MP Ultra Vision Camera (grandangolo, f/1.9)
  • 20 MP Cine Camera (ultra-grandangolo, f/1.8)
  • 12 MP Telephoto Camera (f/3.4), con autofocus e stabilizzatore ottico

La risoluzione massima delle foto è di 8.192×6.144 pixel, quella dei video è di 3.840×2.160 pixel, le modalità di ripresa sono praticamente infinite. La fotocamera anteriore è una 13 MP Ultra Vision Selfie Camera con grandangolo (f/2.4), affiancata da un sensore di profondità per l’effetto bokeh, con risoluzione massima di 4.160×3.120 pixel per le foto e 3.840×2.160 pixel per i video.

Huawei Mate 40 Pro Plus ha cinque fotocamere posteriori:

  • 50 MP Ultra Vision Camera (grandangolo, f/1.9) con stabilizzatore ottico
  • 20 MP Cine Camera (ultra-grandangolo, f/2.4)
  • 12 MP Telephoto Camera (zoom ottico 3X, f/2.4) con stabilizzatore ottico
  • 8 MP SuperZoom Camera (zoom ottico 10X, f/4.4) con stabilizzatore ottico
  • Sensore 3d con autofocus

La fotocamera anteriore, invece, è la stessa del fratello “piccolo“, come anche la risoluzione massima di foto e video.

Huawei Mate 40 Pro e Pro+: prezzi e disponibilità

Con queste caratteristiche tecniche è chiaro che Huawei Mate 40 Pro e Pro Plus non possono essere due smartphone economici. Il primo parte da 1.249 euro e chi lo ordina entro il 15 novembre riceve in regalo le cuffie wireless Huawei FreeBuds Pro (che da sole costano 180 euro), sei mesi di abbonamento a Huawei Music, tre mesi a Huawei Video e 50 GB di spazio di archiviazione Huawei Cloud (ma solo per il primo anno, poi si pagano).

Al momento, però, è possibile solo preordinarlo e non acquistarlo. Huawei Mate 40 Pro Plus, invece, non arriverà in Italia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963