huawei p40 pro Fonte foto: Waqar Khan
SMART EVOLUTION

Huawei P40 Pro, super autonomia e batteria al grafene

Il Huawei P40 Pro avrà una batteria da 5500mAh. A bordo il Kirin 990 5G con 12GB di RAM e 512GB di memoria interna

Il blocco commerciale imposto da Donald Trump non sembra aver frenato la crescita di Huawei. L’azienda cinese ha fatto registrare un 2019 da record e per il 2020 ha pronte altre novità. La prima è il lancio della nuova famiglia di Huawei P40, i primi smartphone top di gamma che l’azienda produrrà quest’anno. L’evento di presentazione è stato fissato per la metà di marzo 2020, ma ancora non si conosce la data esatta.

In queste prime settimane del 2020 sono state molte le indiscrezioni sui nuovi Huawei P40. La più importante riguarda il numero di dispositivi che verranno lanciati: saranno tre. Oltre al modello “base”, ci sarà il Huawei P40 Pro e il Huawei P40 Pro Premium Edition (che dovrebbe avere ben cinque fotocamere nella parte posteriore). I tre dispositivi avranno anche un’altra caratteristica: non saranno presenti i servizi Google e tutte le principali app dell’azienda di Mountain View. Al loro posto faranno il loro debutto i servizi mobili di Huawei. Una valida alternativa che non dovrebbe far sentire la mancanza di app come il Google Play Store e Google Maps.

Come sarà il Huawei P40 Pro

Caratteristiche da smartphone premium che sfida ad armi pari l’iPhone 11 Pro e il Galaxy S20. Questa la carta d’identità del Huawei P40 Pro. L’azienda cinese sta facendo le cose in grande per il suo prossimo top di gamma. A bordo ci sarà il chipset Kirin 990 5G con a supporto 8GB-12GB di RAM e 128-256-512GB di memoria interna. Lo schermo dovrebbe avere una diagonale di 6.7 pollici con risoluzione QuadHD+ e refresh rate a 120 Hz. Il lettore per le impronte digitali è posizionato sotto lo schermo.

Molto interessante il comparto fotografico. Nella parte anteriore ci saranno ben due fotocamere: quella principale da 32 Megapixel e una grandangolare da 8 Megapixel. Nella parte posteriore trovano posto quattro fotocamere: sensore principale da 64 Megapixel, lente grandangolare da 20 Megapixel, obiettivo periscopico con zoom 10x e sensore 3D ToF per la profondità di campo.

Lo smartphone dovrebbe avere la certificazione IP58 che lo protegge dall’acqua e dalla polvere. Il sistema operativo sarà Android 10 personalizzato con la EMUI 10. Mancheranno i servizi Google sostituiti dai nuovi servizi Huawei.

Huawei P40 Pro: ci sarà la batteria al grafene?

Una delle novità più interessanti del Huawei P40 Pro potrebbe riguardare la batteria. Sono insistenti le voci sulla presenza della batteria al grafene all’interno dello smartphone. Voci non confermate da Huawei che per il momento mantiene il più stretto riserbo sulla questione. Se la notizia fosse vera si tratterebbe di una vera rivoluzione per il mondo della telefonia.

Le batterie al grafene sono più leggere rispetto a quelle al litio e garantiscono una maggiore autonomia. Non è un caso che la batteria presente sul Huawei P40 Pro dovrebbe essere da 5500mAh. Un battery phone che caratteristiche da smartphone premium.

Prezzo Huawei P40 Pro

La mancanza dei servizi Google avrebbe convinto Huawei a lanciare il P40 Pro a un prezzo inferiore rispetto al modello dello scorso anno. L’ipotesi più probabile parla di un un prezzo di listino compreso tra gli 850 e i 950 euro, il che renderebbe lo smartphone uno dei migliori per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963