Oppo ricarica rapida Fonte foto: Oppo
ANDROID

Il nuovo caricatore OPPO fa il pieno alla batteria in 20 minuti

Ricarica wireless a distanza o cablata e velocissima? Con i nuovi caricatori di OPPO c'è solo l'imbarazzo della scelta.

Durante il Mobile World Congress 2021 di Shanghai OPPO ha mostrato le sue due idee di ricarica del futuro: velocità altissima per la ricarica cablata e ricarica wireless a distanza, senza contatto tra smartphone e caricatore. La prima si ottiene con un caricatore da ben 125 Watt di potenza, la seconda con la tecnologia AirVOOC.

Entrambe le tecnologie sono supportate dal recentissimo OPPO X 2021, che dimostra ancora una volta di essere ben più di un concept di smartphone rollable. Con la ricarica cablata ad alta potenza OPPO mira ad abbattere notevolmente i tempi di ricarica, cosa che potrebbe ridurre l’ansia da ricarica sostituendo la presenza di una batteria molto capiente con la possibilità di ricaricarla più in fretta. Affinché ciò sia possibile, inoltre, OPPO ha deciso di licenziare la tecnologia a diversi partner esterni affinché ci siano sul mercato più caricatori ad alta potenza tra cui scegliere. La seconda idea di ricarica, quella wireless a distanza, va nella stessa direzione: non serve una batteria enorme se è possibile ricaricarla senza cavo mentre usiamo lo smartphone, semplicemente avvicinando il dispositivo al caricatore.

Cosa può fare il caricatore OPPO da 125 Watt

Per capire, nella pratica, di cosa stiamo parlando basti pensare che il caricatore OPPO cablato da 125W permette di ricaricare al 100% in appena 20 minuti una batteria da 4.000 mAh e che la maggior parte degli smartphone top di gamma 2021 ha proprio una batteria dalla capacità compresa tra 4.000 e 5.000 mAh.

La stessa batteria, in alternativa, si può ricaricare anche con il nuovo caricatore AirVOOC da 65 Watt in circa 30 minuti.

Caricare la batteria a distanza

La nuova tecnologia di ricarica wireless di OPPO, inoltre, permette di fare altro: caricare lo smartphone senza tenerlo appoggiato al caricatore. In questo caso la potenza ricevuta dal dispositivo scende a 7,5 Watt, non molto ma neanche poco se si considera che la distanza massima tra smartphone e caricatore è di 10 centimetri.

La ricarica wireless e “contactless" sembra quindi una tendenza che si svilupperà nei prossimi mesi, perché OPPO non è l’unica a crederci. Pochi giorni fa Xiaomi ha presentato la sua versione di questa tecnologia, con un concept ancora più innovativo (ma lontano dalla produzione industriale): Xiaomi Mi Air Charge, il caricatore “da stanza" a forma di parallelepipedo che può ricaricare i dispositivi nei dintorni a metri di distanza.

Motorola, invece, ha risposto con una via di mezzo tra le due tecnologie: un caricatore in grado di inviare energia allo smartphone fino a 100 centimetri di distanza.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963