robot Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

Industria 4.0, il 2018 sarà l'anno dell'automazione

Secondo uno studio, le imprese europee che punteranno sull'automazione e sull'Industria 4.0 vedranno il loro fatturato crescere del 15%

Si fa sempre più concreta l’idea secondo la quale le nuove tecnologie di produzione consentiranno alle aziende, che sceglieranno di innovarsi, di ottenere nel lungo periodo grandi vantaggi sotto diversi punti di vista: economico (costi e guadagni) e anche riguardo all’efficienza lavorativa.

Secondo, infatti, quanto affermano numerosi analisti di mercato, un’azienda, piccola o grande che sia, che decide di passare alle tecniche apportate dall’Industria 4.0 recupererà in poco tempo gran parte degli investimenti iniziali. ServiceNow ha diramato da poco una ricerca sull’impatto aziendale dell’automazione. I risultati svelati dall’indagine, chiamata “Today’s State of Work: At the Breaking Point” sostengono che le imprese europee che punteranno sull’automazione vedranno il loro fatturato crescere. In particolare, facendo riferimento all’analisi di ServiceNow, le aziende avranno una possibilità sette volte superiore per ottenere più ricavi.

La ricerca

La ricerca è stata condotta in sette Paesi ed ha interessato diverse figure: CEO, vice presidenti e manager di aziende. Il 40% degli intervistati ha affermato che nel 2018 per affrontare i crescenti carichi di lavoro, dovrà ricorrere a più automazione. Un altro dato significativo è quello che riguarda l’automazione intelligente: il 91% delle persone coinvolte nell’inchiesta di ServiceNow concorda con il fatto che l’intelligenza artificiale e i sistemi cognitivi miglioreranno i processi produttivi. Secondo lo studio, il 51% ha già cominciato a utilizzare uno di questi sistemi intelligenti in azienda, mentre l’84% ha dichiarato di essere disponibile a seguire l’esempio presto.

I vantaggi dell’automazione

I robot offrono diversi vantaggi: migliorano la produzione, rendendola più veloce, e riducono gli sprechi. Questo si traduce in minori costi e, quindi, in un aumento del fatturato, che può crescere, secondo le stime di ServiceNow, del 15%. E i dipendenti? Nonostante le paure – legittime – le macchine intelligenti non prenderanno il loro posto. Quello che dovranno fare è solo riqualificarsi.

Contenuti sponsorizzati