Libero
instagram Fonte foto: Intagram
APP

Instagram sempre più blindato: nuove misure di sicurezza per gli utenti

Instagram affina le armi del controllo sugli account e include anche i profili più vecchi e collegati a iscritti che pubblicano commenti irrispettosi.

Sui social è molto difficile la moderazione dei commenti degli utenti: richiede tempo e fatica, può diventare un vero e proprio lavoro. Per risolvere questo problema, tante piattaforme hanno fatto ricorso all’intelligenza artificiale, che però non sempre è efficace come sembra. La soluzione migliore, in questi casi, consiste nel coinvolgere direttamente gli utenti.

E’ questa la strada intrapresa da Instagram, che ha introdotto da pochi giorni una nuova funzione che consente ai suoi utenti di bloccare gli account ritenuti dannosi risalendo a ritroso nel tempo e andando a bloccare i profili collegati tra di loro e che possono essere fatti risalire ad un’unica persona anche se con nomi e mail diverse.

Account su Instagram: blocco totale

Lo scorso anno Instagram aveva introdotto la funzione che consentiva a un utente di bloccare un account giudicato fastidioso o molesto sia nell’immediato, sia nei futuri account che questa persona avrebbe potuto creare. Per evitare che questi personaggi o troll interessati a seminare odio, zizzania e anche insulti potessero ricorrere a vecchi account non segnalabili, Instagram ha esteso il ban anche ai vecchi profili.

La stessa Instagram confida nel successo di questa nuova funzione, tanto che scrive sul suo blog ufficiale: "In base ai primi risultati dei test effettuati con questa nuova modifica, prevediamo che la nostra community riuscirà a bloccare 4 milioni di account ogni settimana".

Migliorate le Hidden Words su Instagram

Tra le funzioni che invece stanno ottenendo un miglioramento attraverso nuovi aggiornamenti c’è Hidden Words, ossia la possibilità di nascondere quei commenti che contengono parole specifiche giudicate fastidiose dall’utente. Instagram fa sapere che con le Hidden Words, gli utenti sono riusciti a ottenere circa il 40% in meno di commenti tossici o messaggi spam.

Per questo motivo Instagram ha iniziato a testare l’attivazione automatica delle Hidden Words, riservata però agli account dei creatori che essendo più seguiti sono un bersaglio migliore per quanti cercano di ottenere visibilità di riflesso o per gli odiatori di professione. Tutti gli utenti, comunque continueranno a poter attivare o disattivare questa funzione e a creare il proprio elenco personalizzato di parole, frasi ed emoji da nascondere.

Tra le novità in fase di test che andranno a migliorare e affinare sempre di più il controllo della privacy, Instagram segnala l’estensione della funzione Hidden Words anche alle Stories.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963