Libero
PMI E INDUSTRIA 4.0

Intelligenza artificiale e manutenzione predittiva, come funziona

L'intelligenza artificiale, oltre a rendere più efficienti i processi produttivi, verrà utilizzata nelle imprese anche per effettuare la manutenzione preventiva

Pubblicato:

Intelligenza artificiale e manutenzione predittiva, come funziona Fonte foto: Shutterstock

Lo sviluppo dell’intelligenza artificiale sarà fondamentale per l’adozione su larga scala dell’Industria 4.0. L’intelligenza artificiale favorirà l’uso di nuove strumentazioni e di nuove tecnologie, rendendo più efficiente e meno costosa la produzione. Ma le macchine intelligenti cambieranno anche la manutenzione all’interno delle aziende.

Con i nuovi macchinari intelligenti i dipendenti potranno collaborare e rendere più efficiente il proprio lavoro. Utilizzando meno tempo e minor fatica. Ma i passi in avanti fatti negli ultimi anni dall’intelligenza artificale fanno pensare a qualcosa di più di una semplice miglioria nella produzione. I macchinari registreranno infatti tutti i dati produttivi e grazie all’intelligenza artificiale si accorgeranno quando qualcosa inizia a non funzionare a dovere. Attraverso delle notifiche avviseranno i dipendenti che così potranno effettuare delle manutenzioni preventive. Questo tipo di interventi costerà meno rispetto a riparazioni complesse e allungherà la vita delle macchine stesse.

Efficienza e minori costi

Non si tratta solo di danni d’uso, le manutenzioni preventive serviranno anche per diminuire sprechi e per migliorare la qualità del prodotto finale. Le macchine infatti, grazie a sensori e oggetti dell’Internet of Things, comunicheranno tra loro e avviseranno i dipendenti se nell’ultimo periodo si sono registrati dei dati anomali. Come per esempio l’uso eccessivo di un materiale per realizzare un prodotto. Ma anche la realizzazione di troppi oggetti difettosi e problemi di produzione simili. Senza dimenticare le emissioni. I macchinari infatti verranno regolati per segnalare ogni problema d’inquinamento e di impatto ambientale. Per la gestione di queste informazioni ai dipendenti verranno indicate delle tabelle e dei grafici, attraverso specifici programmi, in modo tale che anche loro possano accorgersi dei possibili problemi. Ma non è finita qui. Grazie all’intelligenza artificiale sarà anche possibile creare dei modelli previsionali. Ovviamente potremo personalizzare le previsioni anche in base al momento o ai diversi investimenti fatti durante un determinato periodo di tempo.