apple ipad pro Fonte foto: NYC Russ / Shutterstock
APPLE

L'iPad con schermo OLED non arriverà quando vorremmo

Si pensava che l'iPad con display OLED sarebbe arrivato quest'anno, invece Apple ha puntato su miniLED. Perché e quando arriveranno gli OLED

iPad è sinonimo di tablet, e non potrebbe essere altrimenti dal momento che Apple ha di fatto inventato una nuova categoria di prodotti elettronici nel 2010 con la prima generazione di iPad. Naturalmente negli anni i tablet con la mela hanno subito diverse evoluzioni, tra le quali però mancano ancora all’appello i display OLED.

Gli OLED, schermi a matrice organica di LED, sono apprezzati per il maggiore contrasto rispetto agli LCD IPS, tecnologia quest’ultima che Apple non ha mai abbandonato dal primo iPad pur migliorandola costantemente. È sensazione diffusa tuttavia che il passaggio da IPS a OLED debba prima o poi avvenire, anche per accontentare quella fetta di clienti di iPad che attende di accogliere sui tablet la stessa tecnologia impiegata ormai da qualche anno sugli iPhone e sugli Apple Watch. Non basterà quindi ad evitare quello che sembra essere un passaggio obbligato l’evoluzione di aprile che ha portato su iPad Pro la tecnologia mini LED, la quale ha sì ridotto il gap tecnico degli IPS sugli OLED in termini di contrasto e profondità dei neri ma richiede notevoli sforzi produttivi a discapito dei costi.

L’iPad con display OLED

Secondo le ultime voci, la transizione da IPS a OLED per gli iPad è in programma per il 2022. Apple sarebbe dunque convinta a sposare la tecnologia OLED invece che estendere a tutta la gamma la tecnologia mini LED inaugurata da pochissimo, principalmente per ragioni economiche.

A Cupertino ritengono probabilmente più adeguata alla destinazione d’uso degli iPad la tecnologia IPS mini LED, che rispetto ad OLED è parecchio meno sensibile al fenomeno del burn in. iPad è infatti un dispositivo che in buona parte dei casi viene utilizzato per visualizzare per diverso tempo la stessa schermata o la stessa applicazione, e questa modalità d’uso accelera l’insorgenza del burn in endemico negli OLED.

Potrebbe esserci questa ragione dietro la reticenza da parte di Apple nel portare gli schermi OLED sui tablet, che del resto avrebbero potuto esordire quasi contemporaneamente allo sbarco su iPhone ed Apple Watch. Eppure si è deciso di puntare su mini LED, che offrono sì dei contrasti e dei neri quasi alla pari degli OLED ma di contro hanno una produzione più complessa che dilata tempi di produzione e di riflesso impenna i costi.

Quali iPad avranno il display OLED (e quali il mini LED)

Dunque Apple potrebbe decidere di mantenere la tecnologia mini LED sugli iPad di fascia elevata come la linea Pro, dove c’è un margine maggiore per ammortizzare i costi di produzione più elevati, ed al contempo potrebbe portare gli OLED su iPad Air e gli iPad entry level per tenere i costi al minimo possibile.

Secondo ETnews, per i display OLED degli iPad di prossima generazione, Apple si sarebbe rivolta a Samsung ed LG, gli stessi produttori che oggi forniscono gli OLED di iPhone. La virata di Apple potrebbe peraltro dare nuova linfa vitale agli OLED di medie dimensioni che negli ultimi tempi sono stati poco richiesti per via di uno scarso interesse industriale nell’impiego di questi pannelli.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963