Libero
APPLE

IPhone 16: stesso chip su tutti i modelli?

L'epoca del doppio chip sugli iPhone sembra già finita: a partire da iPhone 16 Apple tornerà ad usare lo stesso SoC sia per i modelli Pro che per quelli standard

iPhone 15 Fonte foto: dontree_m/iStock

Apple potrebbe tornare al passato, interrompendo la recente tradizione di differenziare i chip dei suoi iPhone Pro da quelli degli iPhone standard. Ne è convinto il sito Macrumors, che ha ricevuto informazioni in merito da fonti non specificate.

Macrumors, di solito, è una fonte abbastanza attendibile e il leak che ha condiviso è anche piuttosto dettagliato, cosa che lascia pensare che la notizia sarà almeno in parte confermata all’uscita di iPhone 16.

iPhone 16: un solo chip

Secondo Macrumors all’interno del codice preliminare del sistema operativo iOS 18, che ancora Apple non ha rilasciato nemmeno in beta e che arriverà insieme agli iPhone 16, ci sono le prime indicazioni sui prossimi melafonini. Confermati i nomi dei quattro modelli, descritti nel codice analizzato insieme ai numeri interni:

  • D47 – ‌iPhone 16‌
  • D48 – ‌iPhone 16‌ Plus
  • D93 – ‌iPhone 16 Pro
  • D94 – ‌iPhone 16 Pro‌ Max

Nelle settimane scorse erano circolate voci del possibile lancio di un iPhone “Ultra“, ancor più premium del Pro Max, ma in questa prima indiscrezione di Macrumors non ci sono conferme su questo modello inedito. Macrumors, però, ritiene che un modello del genere potrebbe anche arrivare in un secondo momento.

Tutti i modelli, in ogni caso, avranno lo stesso chip Apple A18 Bionic (nome in codice interno: t8140), evoluzione dell’attuale A17 che, però, è presente solo su iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max e non anche su iPhone 15 e iPhone 15 Plus, che hanno il precedente chip A16.

iPhone 16: come sarà

Le attuali previsioni su come saranno gli iPhone 16 parlano, come al solito, di una evoluzione e non di una rivoluzione rispetto ai modelli attualmente in commercio. Apple, d’altronde, persegue sempre la filosofia dell’ottimizzazione e quasi mai presenta tecnologie completamente nuove (il visore Vision Pro sarà, probabilmente, la prima vera eccezione).

Si prevede che gli iPhone 16 avranno schermi leggermente più grandi rispetto agli iPhone 15, passando da 6,1 e 6,7 pollici a 6,3 e 6,9 pollici. L’incremento di dimensioni, però, dovrebbe essere ottenuto tramite un assottigliamento delle cornici e non con una crescita vistosa dei telefoni.

La differenza di dimensioni, infatti, sarà di pochi millimetri, con iPhone 16 Pro Max che misurerà 163×77,58×8,25 millimetri e iPhone 16 Pro che misurerà 149,6×71,45×8,25 millimetri. Anche il peso non salirà di molto, fermandosi rispettivamente a 225 grammi e 194 grammi.

Grazie ad una ulteriore ottimizzazione della componentistica interna, però, Apple riuscirà a far spazio alla fotocamera zoom periscopica a tetraprisma anche su iPhone 16 Pro e non soltanto sul Pro Max, come invece avviene per i modelli della gamma attuale.

TAG: