League of Legends su iPhone Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

League of Legends down oggi, cosa sta succedendo

Dalle 21 migliaia di utenti italiani di League of Legends lamentano l'impossibilità di fare il login al profilo personale. Ecco cosa sta succedendo

Serata storta, per le migliaia e migliaia di appassionati italiani di League of Legends. Dalle 21 circa di oggi, nessuno (o quasi) riesce a giocare con il celebre MOBA sviluppato da Riot Games. I server del gioco, infatti, sembrano essere down e tutti coloro che provano a effettuare il login al profilo personale vengono “rispediti” al mittente.

Stando alle segnalazioni raccolte dai portali di settore, infatti, i tentativi di accesso ai server del gioco terminano con sessioni interrotte. Solamente dopo diverse decine di minuti alcuni giocatori riescono a entrare, ma l’intero gameplay sembrerebbe risentire dei rallentamenti “all’ingresso”. Una giornata tribolata, per i tecnici e ingegneri della casa sviluppatrice: nelle ore passate, infatti, analoghi problemi erano stati registrati anche in altre parti del mondo. Difficoltà che ora si stanno replicando su scala ancora più grande, se possibile: in Europa, infatti, si contano migliaia e migliaia di segnalazioni in Germania, epicentro mondiale del down di League of Legends.

League of Legends non funziona il 24 aprile, cosa sta succedendo

Leggendo le “testimonianze” presenti sui portali di settore come Down Detector, gli utenti stanno riscontrando tutti lo stesso malfunzionamento. Non appena tentano di effettuare il login ed entrare nelle stanze di gioco, vengono messi in attesa perché il server è occupato. Tutti, indistintamente dal momento nel quale effettuano la connessione, occupano la 20millesima posizione e non riescono a scalare posizioni. Alcuni utenti riescono ugualmente a entrare nelle stanze e giocare, ma dopo attese durate più di mezz’ora.

Da Riot Games, per ora, non sono arrivate dichiarazioni su quanto sta accadendo. Probabilmente, un glitch del sistema di formazione delle stanze fa sì che risultino tutte piene, lasciando migliaia e migliaia di giocatori in attesa di poter entrare. Se il problema fosse realmente questo, non dovrebbe volerci molto affinché la situazione torni alla normalità.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963