lg smartphone arrotolabile Fonte foto: LG
ANDROID

LG vuole chiudere la divisione smartphone, che non riesce a vendere

Si torna a parlare della possibile vendita della divisione smartphone di LG: secondo la stampa coreana non ci sarebbero compratori e la business uniti sarebbe già avviata a chiusura.

LG vuole dire addio alla sua divisione smartphone. Già da tempo circolano voci a supporto dell’intento dell’azienda di liberarsi del suo ramo meno produttivo ma, almeno per il momento, i tentativi di vendita che potrebbero scongiurare una chiusura tout-court si sarebbero conclusi con un misero buco nell’acqua.

A confermare la notizia della volontà di LG Electronics è stata l’agenzia di stampa sudcoreana DongA Ilbo. Finora, sarebbero stati due i principali tentativi da parte dell’azienda di cedere il settore dedicato agli smartphone, uno effettuato con la compagnia vietnamita Vingroup JSC e un secondo con la tedesca Volkswagen AG. In entrambi i casi, però, le trattative si sarebbero concluse con un nulla di fatto. Ed è proprio l’impossibilità di vendere ad aver fatto propendere l’azienda per l’interruzione totale delle attività, come extrema ratio a una situazione che negli anni ha visto grandi perdite dal punto di vista economico. L’intento di LG, quindi, sarebbe di chiudere del tutto la divisione smartphone e riallocare tutti i lavoratori su altre divisioni che invece sono in buona salute. Come quelle che producono smart tv ed elettronica di consumo.

LG, quale fine per lo smartphone arrotolabile?

Con la previsione di un’imminente chiusura, LG ha messo in pausa anche i progetti che avrebbero voluto presto sul mercato due nuovi smartphone di particolare rilievo. Si tratta del modello battezzato con il nome di LG Rainbow e del primo smartphone arrotolabile, di cui molto si era parlato nei mesi scorsi dopo la presentazione del concept al CES 2021.

Per Rainbow, il successore del precedente V60 che tanto ha fatto discutere, la produzione è stata messa in pausa senza previsioni, almeno per il momento, di alcuna ripresa nonostante la sua recente comparsa sulla lista di Bluetooth SIG, l’organizzazione di riferimento per lo standard di comunicazione tra dispositivi, che significa che LG ha effettivamente sviluppato i primi prototipi funzionanti. Non è da escludere, quindi, che LG vorrà vendere il progetto (e i brevetti connessi) a un altro produttore di smartphone.

LG, quando arriverà la decisione definitiva?

Secondo voci ben informate, seppur non confermate da parte dell’azienda stessa, LG potrebbe riferire sulla decisione presa in merito al settore smartphone già il prossimo mese, in prima battuta con i propri dipendenti. Sarà infatti proprio la forza lavoro a subire il maggiore impatto in caso di chiusura, con ricollocazioni nelle altre divisioni aziendali ancora attive, impegnate nella realizzazione di grandi e piccoli elettrodomestici e componentistica per automobili.

Al momento, come spesso accade in queste delicate fasi, non ci sono informazioni ufficiali sui prossimi passi che LG intenderà compiere o su eventuali trattative di vendita ancora in corso. Per conoscere le sorti di una delle divisioni più innovative del settore, sarà dunque necessario attendere ancora.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963